0 5 minuti 1 settimana

SOSTIENICI CON UNA  DONAZIONE LIBERA SU

Sostienici


Immagine: il gigante dei chip di Taiwan mette in guardia contro la devastazione dell'offerta globale se la Cina attacca

(Notizie naturali) La Taiwanese Semiconductor Manufacturing Company (TSMC) teme che la recente visita di Nancy Pelosi provochi un’invasione cinese, con conseguente chiusura delle fabbriche di chip dell’azienda.

TSMC è uno dei principali fornitori mondiali di microchip avanzati che vengono utilizzati in tutto, dagli smartphone alle automobili ai missili. Se la provocazione di Pelosi dovesse sfociare in un arresto, beh, questo significherebbe un immediato fine alla fornitura globale di microchip.

“Se prendi una forza militare o un’invasione, renderai la fabbrica TSMC non operativa”, ha dichiarato il presidente Mark Liu in una recente intervista con CNNaggiungendo che “nessuno può controllare TSMC con la forza”.

“Questi sono impianti di produzione così sofisticati. Dipende dalla connessione in tempo reale con il mondo esterno, con l’Europa, con il Giappone, con gli Stati Uniti”

Più della metà del mercato globale dei semiconduttori è dominato da TSMC, che fornisce chip per Apple, Sony e altre importanti multinazionali. Se la Cina rimane fedele alla sua promessa di riprendersi Taiwan nel caso in cui Pelosi appaia lì, allora quel mercato potrebbe chiudersi, forse durante la notte.

Pelosi (e lo stato profondo) sta cercando di iniziare la terza guerra mondiale?

Se la Cina invaderà Taiwan e cerca di riprenderselo, come molti credono che presto accadrà, le fabbriche di TSMC diventeranno “non operative”, ha avvertito Liu.

“Pechino, che considera l’autogoverno Taiwan il suo territorio – da sequestrare un giorno, con la forza se necessario – ha detto che considererebbe una visita di Pelosi come una grande provocazione”, ha riferito Carta privilegiata.

Brighteon.TV

“Il tintinnio delle sciabole di Pechino è aumentato negli ultimi anni e la possibilità di un’invasione si è intensificata sotto il presidente cinese Xi Jinping”.

È nell’interesse del mondo, dice Liu, che le fabbriche TSMC rimangano online ea pieno regime, qualunque cosa serva.

“Dai materiali ai prodotti chimici e ai pezzi di ricambio, alla diagnosi del software di ingegneria, ed è uno sforzo di tutti rendere operativa questa fabbrica”, ha aggiunto nell’intervista.

Il motivo per cui uno sciocco ubriaco come Pelosi è anche in tournée in Asia tutto pagato in questo momento, in primo luogo, soprattutto in mezzo alle crescenti tensioni tra Stati Uniti e Cina, rimane poco chiaro.

“La cattiva Nancy è una comunista proprio come il suo eroe Xi”, ha scritto un commentatore a Carta privilegiata. “Questo è tutto per lo spettacolo – se va, allora è stato sceneggiato.”

“Esattamente cosa ci fa Brunilde durante un viaggio in ‘Asia’ comunque?” chiese un altro. “Sta cercando nuovi titoli da rubare?”

Qualcun altro ha aggiunto che è “imbarazzante” per Taiwan continuare a dominare l’industria dei chip, soprattutto se il Partito Comunista Cinese (PCC) finisce per prenderne il controllo dopo la visita di Pelosi.

“L’America dovrebbe porre fine al dominio di Taiwan nell’industria dei chip”, ha aggiunto un altro. “Portalo a casa prima che sia troppo tardi.”

Forse lo è già troppo tardi, però, perché questa è una cosa – come molte altre cose – che avrebbe dovuto essere fatta età fa per evitare questo tipo di scenario.

“Quanto hanno investito Nancy e suo marito nei produttori di chip solo la scorsa settimana?” ha scritto un altro commentatore, indicando i controversi investimenti NVIDIA di Pelosi.

“Nancy Pelosi sarà storia a quest’ora l’anno prossimo e sta trascorrendo più tempo possibile per le vacanze all’estero e per il resto si fa il nido sulle spalle dei contribuenti finché può”, ha intervenuto un altro.

“Se la sua avidità corrotta la costringe a provocare una guerra con la Cina, non sarà un bene per l’America, ma poi di nuovo, questa è la storia della sua intera carriera politica”.

Le ultime notizie sul crollo della catena di approvvigionamento globale possono essere trovate su SupplyChainWarning.com.

Le fonti per questo articolo includono:

InsiderPaper.com

NaturalNews.com



Source link

Lascia un commento

Leggi anche