0 5 minuti 2 settimane

Questo strano dispositivo protegge la tua auto dai ladri...

SCOPRI COME FATi Mappo!



Immagine: il Giappone declasserà il COVID alla stessa categoria di minaccia dell'influenza stagionale

(Natural News) Il Giappone ha annunciato che declasserà il coronavirus di Wuhan (COVID-19) allo stesso livello di minaccia dell’influenza stagionale.

Il primo ministro giapponese Fumio Kishida ha dato la notizia il 20 gennaio, affermando che la retrocessione del COVID-19 nella stessa classe dell’influenza stagionale inizierà in primavera. Secondo le attuali linee guida dei giapponesi Ministero della Salute, del Lavoro e del Welfare (MHLW), COVID-19 è una malattia di classe 2 insieme al virus SARS originale e alla tubercolosi.

I pazienti con malattie di classe 2 e i loro stretti contatti sono soggetti a movimenti limitati. Inoltre, la classificazione consente ai governi centrali e locali di emanare misure di emergenza. L’annuncio del 20 gennaio pone effettivamente COVID-19 come una malattia di classe 5, la categoria più bassa, insieme all’influenza. Mentre la nuova categoria consente a Tokyo di limitare le persone positive al COVID in determinate località e imporre mandati governativi, le persone infette da SARS-CoV-2 potranno farsi curare negli ospedali regolari.

“Al fine di portare avanti ulteriormente gli sforzi di ‘vivere con [coronavirus]’ e riportare il Giappone a uno stato di normalità, trasferiremo gradualmente le varie politiche e misure fino ad oggi”, ha affermato Kishida.

Il primo ministro ha chiarito che il declassamento di COVID-19 significherebbe anche l’abrogazione dei mandati di maschera. Tuttavia, ha affermato che i funzionari del MHLW stanno esaminando se farebbero eccezioni al downgrade e cercherebbero di mantenere in vigore alcuni degli altri mandati COVID-19.

“Cambiare la sua classificazione non significa [COVID-19] non c’è più”, ha dichiarato il ministro della Sanità giapponese Katsunobu Kato”. Abbiamo ancora bisogno che tutti adottino misure volontarie utilizzando maschere e [following] Precauzioni.”

Brighteon.TV

Il ministro della salute ha continuato dicendo che il mascheramento negli ambienti esterni rimane volontario e che i mandati di mascheramento al chiuso saranno allentati dopo il downgrade.

Il Giappone segue le orme della Thailandia nella retrocessione del COVID

Il Giappone non è l’unico paese che ha declassato il COVID-19 allo stesso livello dell’influenza. Nell’agosto 2022, la nazione del sud-est asiatico della Thailandia ha dichiarato che avrebbe abbassato la classificazione della malattia di COVID-19 nell’ottobre di quell’anno.

In una dichiarazione, il thailandese Ministero della Salute Pubblica (MOPH) ha affermato che il COVID-19 sarà declassato da una malattia trasmissibile “pericolosa” a una che “necessita di monitoraggio”. (Correlati: la Tailandia per retrocedere COVID alla stessa categoria di malattia dell’influenza e della dengue.)

Secondo la classificazione delle malattie del regno, la peste e il vaiolo sono considerate malattie “pericolose”. La febbre dengue e l’influenza, nel frattempo, rientrano tra le malattie che “richiedono monitoraggio”.

Il ministro della Sanità thailandese Anutin Charnvirakul ha spiegato che la decisione del MOPH di declassare il COVID-19 ha cercato di riflettere la realtà della situazione nel regno, poiché la situazione pandemica della Thailandia aveva iniziato a stabilizzarsi in quel momento.

Le autorità sanitarie in precedenza avevano affermato che il regno dovrebbe iniziare a vedere un calo di diversi casi e decessi entro la metà di agosto.

Anutin ha aggiunto che tre cose hanno giocato un ruolo enorme nella mossa del ministero della salute per declassare il COVID-19: la prontezza del sistema sanitario thailandese, l’appropriato comportamento di autoprotezione del popolo thailandese e la disponibilità di trattamenti per il COVID-19 lì.

In relazione a quest’ultimo, il ministro della Salute ha aggiunto che anche la Thailandia adeguerà il suo piano di gestione post pandemia. In base a questo piano rivisto, gli ospedali privati ​​possono iniziare a procurarsi direttamente farmaci antivirali invece di passare attraverso i canali governativi.

Visita Pandemic.news per altre storie sulla situazione COVID-19 in vari paesi.

Guarda David Knight parlare del rifiuto del Giappone di bloccare, che ha provocato solo 851 vittime di COVID-19.

Questo video è tratto dal canale The David Knight Show su Brighteon.com.

Altre storie correlate:

I casi di coronavirus continuano a diminuire in Texas dopo la revoca dell’obbligo di maschera e la riapertura delle attività.

I governi del sud-est asiatico stanno riaprendo le loro economie devastate dai blocchi.

I controlli del coronavirus ritarderanno solo i grandi focolai di malattie endemiche come l’influenza e l’RSV.

Il Giappone pensa di eliminare l’obbligo di test COVID per i viaggiatori.

Le fonti includono:

HumanEvents.com

ABCNews.go.com

Bloomberg. com

Brighteon.com



Source link

Lascia un commento

Leggi anche