0 5 minuti 4 giorni

SOSTIENICI CON UNA  DONAZIONE LIBERA SU

Sostienici


Immagine: il fornitore tedesco di petrolio ha appena interrotto tutte le consegne tra

(Notizie naturali) La crisi energetica che si sta verificando in Germania e in altre parti d’Europa ha spinto la compagnia petrolifera e del gas austriaca OMV AG a sospendere indefinitamente tutte le consegne di prodotti grezzi.

OMV Germany, che gestisce due strutture di stoccaggio nella parte meridionale del Paese, afferma che una “corsa” alle forniture ha creato una situazione in cui le operazioni devono essere temporaneamente sospese per garantire forniture a breve e medio termine”.

L ‘”attuale corsa al gasolio da riscaldamento”, afferma OMV, “è probabilmente dovuta alla carenza di mercato guidata dalla crisi e quindi a speculazioni e scorte eccessive”. (Correlato: la Germania dovrebbe rimanere senza benzina questo inverno a causa dei conflitti con la Russia.)

Il caricamento delle forniture di greggio rimarrà offline fino a quando la raffineria di Burghausen “non avrà ripreso la produzione”, ha aggiunto la società in una nota.

Sia Burghausen che Feldkirchen, le due strutture di stoccaggio in questione, dovrebbero riprendere le consegne il 15 agosto. Resta da vedere se ciò accada o meno.

L’Europa supererà l’inverno?

Sia il diesel che il gasolio scarseggiano in Germania, Austria e Svizzera a causa dell’invasione russa dell’Ucraina, che ha spinto le potenze occidentali a imporre sanzioni contro la Russia.

Tali sanzioni hanno comportato un ritardato ritorno di un componente chiave del gasdotto Nord Stream 1 (NS1), che già funzionava a meno della metà della capacità prima dell’invasione. Ora, il gasdotto dovrebbe riprendere i flussi di appena il 20 percento, che non è sufficiente per alimentare la Germania durante l’inverno.

Brighteon.TV

Quindi, la raffineria di Burghausen è entrata in modalità di manutenzione, con la conseguenza che OMV ha dovuto sospendere le consegne di prodotti grezzi almeno fino a metà agosto, ma non è tutto.

I rapporti indicano inoltre che i livelli dell’acqua del fiume Reno sono diminuiti al punto che le consegne effettuate dal Mare del Nord attraverso quel corso d’acqua critico non sono in grado di spostarsi verso le loro destinazioni.

Questo trio di problemi suggerisce che l’Europa centrale e occidentale potrebbe dover affrontare a oscuramento quest’inverno perché non ci sarà abbastanza energia per andare in giro per tutta la stagione fredda.

Un’altra componente dell’accumulo di panico di diesel e combustibile per riscaldamento deriva dal fatto che alcune società di servizi pubblici hanno dovuto cambiare la loro modalità di generazione di energia dal gas naturale ad altri prodotti grezzi a causa della situazione NS1.

Come risultato di tutto ciò, i prezzi dell’energia in Germania sono saliti a livelli record, raggiungendo oltre 400 euro per megawattora sulla borsa europea dell’energia. I prezzi del greggio Brent, nel frattempo, sono scesi sotto i 100 dollari al barile sulla carta, il che dimostra che non sono in contatto con la realtà dei mercati fisici.

“Con tutte le notizie che sono uscite dalla Germania ultimamente, ho la sensazione che stiano cercando di essere schiacciati per la terza volta nella loro storia”, ha scritto un commentatore a Zero Hedge. “Questa volta senza davvero sparare un colpo.”

“Cosa pensi che succeda quando l’estate finisce e il fabbisogno energetico aumenta?”

“Questo è esattamente il problema”, ha risposto qualcun altro. “Nessuno pensa, ogni politico ghoul occidentale fa semplicemente ciò che gli viene detto, senza pensare. Non vedo l’ora di vederli trascinati dietro le auto”.

Un altro ha notato che questo era più che probabile tutto pianificato con molto anticipo, proprio come lo è stato il coronavirus di Wuhan (Covid-19).

“Tutti i leader in Germania fanno parte del sistema WEF / Schwab di una governance mondiale”, ha scritto questa persona, riferendosi al WEF famigerato World Economic Forum.

“Digitale. Punteggi di credito sociale. L’Arabia Saudita continua a spingere The Line NOEM. Una prigione nel deserto larga 200 metri, lunga 170 chilometri e a 500 metri sul livello del mare. La tua vita, le tue emozioni, le tue azioni, le tue convinzioni, i tuoi sogni, le tue abilità sono sotto il completo controllo. Il sesso e i mezzi riproduttivi cessarono. Non te lo dicono, vero? È nei loro piani”.

Le ultime notizie sulla crisi energetica in Europa sono disponibili su FuelSupply.news.

Le fonti per questo articolo includono:

ZeroHedge.com

NaturalNews.com



Source link

Lascia un commento

Leggi anche