0 2 minuti 1 settimana

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Il Dipartimento di Stato ha annunciato ad agosto che non pubblicherà più i rapporti sulle spese militari mondiali e sui trasferimenti di armi (WMEAT), che sono stati pubblicati dal governo degli Stati Uniti dagli anni ’60.

I WMEAT descrivono in dettaglio la spesa militare globale degli Stati Uniti, i trasferimenti di armi e i dati correlati per ciascun paese del mondo. Il National Defense Authorization Act (NDAA) del 2022 includeva un emendamento che abrogò una disposizione del 1994 che richiedeva al Dipartimento di Stato di pubblicare un WMEAT ogni anno.

“La sezione 5114 (b) (4) della legge sull’autorizzazione della difesa nazionale per l’anno fiscale 2022 ha abrogato la disposizione statutaria del 1994 che richiedeva al Dipartimento di Stato di pubblicare un’edizione di WMEAT ogni anno. Coerentemente con questa abrogazione, il Dipartimento di Stato cesserà di produrre e pubblicare WMEAT”, ha affermato il Dipartimento di Stato sul suo sito web.

Il Dipartimento di Stato ha affermato che il rapporto pubblicato nel 2021 era “l’edizione finale” del WMEAT. Il WMEAT del 2021 ha coperto un periodo di 11 anni dal 2009 al 2019 e ha scoperto che gli Stati Uniti erano di gran lunga il più grande trafficante di armi del mondo. Durante quel periodo, circa “il 79 per cento del commercio mondiale di armi in valore sembra essere stato fornito dagli Stati Uniti”.

L’interruzione dei rapporti WMEAT, che riduce la trasparenza del governo degli Stati Uniti, arriva quando gli Stati Uniti stanno inviando armi per miliardi di dollari in Ucraina praticamente senza alcuna supervisione. Da quando la Russia ha invaso il 24 febbraio, gli Stati Uniti hanno promesso 15,1 miliardi di dollari in armi per Kiev.



Source link

Lascia un commento

Leggi anche