0 5 minuti 2 mesi

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE



Il Dipartimento di Giustizia si è opposto al rilascio della dichiarazione giurata dell’FBI utilizzata per giustificare il raid della scorsa settimana su Mar-a-Lago perché afferma che “sarebbe servito da tabella di marcia per le indagini in corso del governo, fornendo dettagli specifici sulla sua direzione e sul probabile corso , in un modo che è altamente probabile che comprometta le future fasi investigative”, secondo Politicoè Kyle Cheney.

“Il fatto che questa indagine coinvolga materiali altamente classificati sottolinea ulteriormente la necessità di proteggere l’integrità dell’indagine”, ha affermato il Dipartimento di Giustizia in un deposito del tribunale lunedì.

Trump e altri repubblicani domenica ha intensificato le richieste per il rilascio della dichiarazione giurata dopo che un mandato di perquisizione rilasciato la scorsa settimana ha indicato che Trump aveva 11 serie di documenti riservati a casa sua – che ha detto al giornalista John Solomon erano declassificati prima di essere portati fuori dalla Casa Bianca. Il Dipartimento di Giustizia ha convinto un giudice di avere una probabile causa per condurre la ricerca a causa di potenziali violazioni dell’Espionage Act, che non hanno nulla a che fare con problemi di classificazione.

Detto questo, il Dipartimento di Giustizia dice che intende svelare ulteriori documenti relativi al raid.

Cosa c’è di più, il Dipartimento di Giustizia dice che il rilascio della dichiarazione giurata dell’FBI “raffredderebbe la futura cooperazione” da parte dei testimoni.

I repubblicani chiedono maggiori informazioni su ciò che ha convinto un giudice federale anti-Trump a emettere il mandato di perquisizione.

“Penso che il rilascio della dichiarazione giurata aiuterebbe, almeno ciò confermerebbe che c’era una giustificazione per questo raid”, ha detto il senatore del GOP Mike Rounds NBC‘s “Meet the Press” di domenica, aggiungendo che il DOJ dovrebbe “dimostrare che questa non era solo una spedizione di pesca, che avevano motivo giusto per entrare e farlo, che hanno esaurito tutti gli altri mezzi”.

“E se non possono farlo, allora abbiamo un problema serio tra le mani.”

Separatamente domenica, la Commissione Bipartisan Intelligence del Senato, guidata dal democratico Mark Warner e dal repubblicano Marco Rubio, ha chiesto al Dipartimento di Giustizia e all’Ufficio del Direttore dell’Intelligence Nazionale di fornire i documenti sequestrati su base riservata.

Un portavoce della commissione, incaricato di sovrintendere al trattamento delle informazioni riservate, ha affermato che i due senatori avevano anche chiesto “una valutazione dei potenziali rischi per la sicurezza nazionale” a seguito di un possibile trattamento improprio dei fascicoli.

Il rappresentante Mike Turner, il massimo repubblicano della Commissione per l’intelligence della Camera, ha dichiarato domenica alla CNN che l’amministrazione Biden dovrebbe fornire maggiori dettagli su ciò che ha portato alla ricerca.

Il Congresso sta dicendo: ‘Mostraci. Vogliamo sapere cosa ha detto loro l’FBI? Cosa hanno trovato?’” ha detto Turner. –Reuters






Source link

Lascia un commento

Leggi anche