0 2 minuti 2 mesi

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Le persone più pazze e radicali della società ora stanno insegnando ai tuoi figli.
Ci pensi?

L’ultimo contratto della Minnesota Teachers Union prevede che gli insegnanti bianchi vengano licenziati per primi.

Questo non ha nulla a che fare con l’anzianità o la qualità del lavoro. Ora è tutta una questione di colore della pelle.

Che progressista.

TENDENZA: L’FBI ha commesso un grosso errore: le manifestazioni di Trump si svolgono in tutto il paese dopo un raid senza precedenti nella casa del presidente Trump: Bedminster, Long Island, Phoenix, Mar-a-Lago, St. Louis (VIDEO)

Notizie Alfa segnalato:

Un contratto sindacale degli insegnanti di Minneapolis prevede che gli insegnanti bianchi vengano licenziati o riassegnati prima degli “educatori di colore” nel caso in cui le scuole pubbliche di Minneapolis (MPS) debbano ridurre il personale.

Dopo la Minneapolis Federation of Teachers (MFT) e MPS fatto un patto il 25 marzo per porre fine a uno sciopero degli insegnanti di 14 giorni, le due parti hanno redatto e ratificato un nuovo contratto collettivo di lavoro completo di varie proposte.

Una delle proposte riguardava gli “educatori delle protezioni del colore”. L’accordo prevede che se un insegnante non bianco è soggetto a franchigia, MPS deve eccedere un insegnante bianco con l’anzianità “successiva”.

“A partire dal ciclo di tie-out del bilancio della primavera 2023, in caso di eccesso di un insegnante che è un membro di una popolazione sottorappresentata tra gli insegnanti autorizzati nel sito, il Distretto eccede il successivo insegnante meno anziano, che non è un membro di una popolazione sottorappresentata ”, si legge nell’accordo.

Secondo il Federazione Unita degli Insegnanti“eccesso” significa “ridurre il personale in una particolare scuola quando c’è una riduzione del numero di posti disponibili in un’area con titolo o licenza in quella scuola”.





Source link

Lascia un commento

Leggi anche