0 3 minuti 10 mesi

SOSTIENICI CON UNA  DONAZIONE LIBERA SU

Sostienici

Il Comitato del 6 gennaio ha citato in giudizio altri 11 sostenitori di Trump mercoledì per maltrattare e molestare. Il comitato ha citato in giudizio Katrina Pierson, Amy Kremer e Caroline Wren per aver organizzato una manifestazione a cui hanno partecipato un milione di sostenitori di Trump la mattina del 6 gennaio.

Il peggior attacco dalla guerra civile? … Il video di sorveglianza del Campidoglio degli Stati Uniti appena uscito mostra la protesta del 6 gennaio all’interno del Campidoglio è stata più una casa aperta che un’insurrezione

Il raduno non ha avuto nulla a che fare con le proteste e la rivolta all’interno dell’FBI al Campidoglio degli Stati Uniti nel corso della giornata.

I democratici e Liz Cheney vogliono punire i sostenitori di Trump per aver osato mettere in discussione le elezioni rubate del 2020.
Questo è un abuso del governo.

TENDENZA: L’ex professore di Notre Dame che ha detto “Accidenti ai non vaccinati” muore due settimane dopo aver ricevuto il terzo colpo di Covid

Politico segnalato:

Il comitato ristretto del 6 gennaio ha emesso un mandato di comparizione mercoledì a quasi una dozzina di sostenitori di Trump che hanno contribuito a organizzare manifestazioni che hanno preceduto il violento attacco al Campidoglio, inclusa Katrina Pierson, alleata di lunga data di Trump.

Il nuovo round di 11 mandati di comparizione richiede documenti agli organizzatori entro il 13 ottobre e deposizioni tra il 21 ottobre e il 29 ottobre. Gli obiettivi includono gli organizzatori affiliati a un gruppo chiamato Women for America First, che ha contribuito a guidare il raduno del 6 gennaio al Ellisse. I leader del gruppo includono Amy Kremer e Caroline Wren.

Il pannello in particolare sta chiedendo a Pierson di un incontro riferito il 4 gennaio che ha avuto con l’allora presidente Donald Trump in cui ha chiesto di un evento separato con relatori come Ali Alexander e Roger Stone. Secondo quanto riferito, Pierson ha informato Trump di una manifestazione del 5 gennaio organizzata da un gruppo chiamato Eighty Percent Coalition, il cui leader Cindy Chafian ha ricevuto anche una delle 11 citazioni in giudizio.

Gli investigatori del comitato stanno esaminando le connessioni tra gli organizzatori del raduno e Trump, che ha contribuito a guidare la partecipazione fatturando il 6 gennaio come una protesta “selvaggia” contro i risultati delle elezioni del 2020. Molti degli estremisti che hanno partecipato alla manifestazione, e alla successiva violazione del Campidoglio, hanno citato il linguaggio di Trump come giustificazione per le loro azioni.





Source link

Lascia un commento

Leggi anche