0 7 minuti 2 settimane



Immagine: Colorado ESTENDE lo stato di emergenza COVID-19, MODIFICA l'ambito per includere influenza, RSV e altre malattie respiratorie

(Natural News) Il governatore Jared Polis ha recentemente emanato l’ordine esecutivo (EO) D 2022 044 per estendere lo stato di emergenza del coronavirus di Wuhan (COVID-19) in Colorado. Il suo campo di applicazione è stato inoltre modificato per includere il virus respiratorio sinciziale (RSV), l’influenza e altre malattie respiratorie.

“Io, Jared Polis, Governatore dello Stato del Colorado, emetto questo Ordine Esecutivo per la malattia da coronavirus 2019 (COVID-19) che modifica ed estende [previous Executive Orders listed] che rifocalizza gli sforzi dello stato sulla ripresa e incorpora il virus respiratorio sinciziale (RSV), l’influenza e altre malattie respiratorie in Colorado nella dichiarazione di disastro “, ha affermato il governatore nell’EO.

L’EO ha inoltre affermato che il Colorado ha registrato un forte aumento delle infezioni e dei ricoveri pediatrici da RSV, oltre ai pazienti con influenza e COVID-19, negli ultimi due mesi.

Secondo il notiziario locale il Posta di Denver, al 15 novembre, 379 persone sono state ricoverate in tutto lo stato con COVID-19, il che rappresenta un aumento del 18% rispetto alla settimana precedente e si aggiunge al balzo del 47% della settimana precedente. Questo ha segnato il più alto livello di ricoveri dalla fine di febbraio.

“Sebbene non sia affatto vicino al livello raggiunto a metà gennaio, quando 1.676 persone sono state ricoverate in ospedale con COVID-19 durante l’ondata di omicron, la preoccupazione è che ci sia meno capacità nel sistema sanitario di assorbire un afflusso di pazienti”, ha affermato Beth Carlton, professore associato di salute ambientale e occupazionale presso il Scuola di sanità pubblica del Colorado.

Brighteon.TV

Il governatore ha ordinato alla Colorado Division of Insurance tramite l’EO di promulgare regolamenti di emergenza per ridurre gli oneri amministrativi associati alla dimissione, al trasferimento e alla cura dei pazienti sospendendo temporaneamente i requisiti di revisione dell’utilizzo necessari per proteggere i pazienti assicurati, inclusa una o tutte le autorizzazioni e preautorizzazioni preliminari requisiti. Ciò è dovuto alla carenza di personale, anche nell’unità di terapia intensiva pediatrica.

Ciò consentirebbe anche al personale clinico di concentrarsi sulla cura del paziente riducendo il tempo del personale associato al completamento delle revisioni dell’utilizzo, ha aggiunto Polis

“Ed è così che crei uno stato di emergenza perpetuo. Aggiungi tutti i tipi di virus respiratori che stai cercando perché ogni inverno gli ospedali saranno pieni di persone con qualche tipo di virus respiratorio “, ha commentato l’account Naked Emperor Substack.

Il blogger-analista ha inoltre messo in dubbio la tempistica del suddetto ordine pubblico. “Mi chiedo perché abbiano aspettato fino a dopo le elezioni per firmare quest’ordine. Strano. Vediamo quanto velocemente anche altri stati modificano i loro ordini di emergenza. Forse dovrebbero aggiungere la pioggia per la primavera e il sole per l’estate (cambiamento climatico) solo per assicurarsi che l’emergenza duri tutto l’anno”, ha scritto Naked Emperor.

Le autorità sanitarie non hanno alcuna intenzione di revocare lo stato di emergenza sanitaria pubblica

In linea con l’analisi del blogger, i critici sospettano che gli “esperti” sanitari statunitensi vorrebbero estendere l’emergenza a livello nazionale per motivi di guadagno.

Secondo un recente annuncio, l’emergenza sanitaria pubblica COVID-19 perdurerà anche dopo l’11 gennaio 2023 perché il Dipartimento della salute e dei servizi umani (HHS) non ha fornito un preavviso di 60 giorni venerdì 11 novembre. Ciò significa che l’emergenza rimarrà in vigore per almeno altri 60 giorni fino a metà gennaio. (Correlato: Il potere corrompe: le autorità sanitarie statunitensi si rifiutano di revocare l’emergenza sanitaria pubblica COVID-19.)

Il segretario dell’HHS Xavier Becerra aveva precedentemente comunicato che avrebbero dato a tutte le parti interessate un preavviso di 60 giorni prima di revocare la dichiarazione di emergenza in modo che gli operatori sanitari e le altre autorità possano prepararsi per un ritorno alle normali operazioni.

CNBC ha riferito che ciò è dovuto al fatto che i funzionari della sanità pubblica si aspettano un altro aumento questo inverno poiché le persone si raduneranno più al chiuso, dove il virus si diffonde più facilmente. Inoltre, non sono sicuri di ciò che riserva il futuro poiché le sottovarianti omicron più immuni evasive diventano dominanti in America.

“Il modo in cui gli Stati Uniti se la caveranno contro il COVID questo autunno e inverno aiuterà a determinare se l’emergenza debba essere nuovamente rinnovata andando avanti”, ha detto Becerra ai giornalisti in ottobre.

A settembre, il presidente Joe Biden ha detto agli operatori sanitari di iniziare a prepararsi per la fine dell’emergenza sanitaria pubblica. Ma anche allora, era ovvio che le persone nell’attuale amministrazione non volevano davvero che finisse.

Hanno affermato che la fine dell’emergenza sanitaria pubblica avrebbe un impatto sui beneficiari dell’assicurazione sanitaria Medicaid e potrebbe influire in modo significativo sul funzionamento di ospedali e farmacie.

Secondo loro, fino a 15 milioni di persone saranno cancellate da Medicare e dal Children’s Health Insurance Program (CHIP) quando il governo porrà fine all’emergenza sanitaria pubblica. Le farmacie sono anche preoccupate di non poter più somministrare i vaccini sperimentali a più persone.

Visita MedicalMartialLaw.com per ulteriori notizie sulla tirannia del governo nascosta come misure di salute pubblica.

Guarda il video qui sotto sulla dichiarazione dello stato di emergenza di Polis su RSV.

Questo video proviene dal canale HighWire con Del Bigtree attivo Brighteon.com.

Altre storie correlate:

Biden dichiara che il covid è “finito” pur mantenendo poteri di emergenza dittatoriali che, secondo i critici, devono essere immediatamente “annullati”.

The HighWire: l’estensione dell’emergenza COVID prolunga la presa dei tiranni medici sulla popolazione.

Perché vogliono che l’”emergenza sanitaria” continui per sempre.

Al momento non esiste un’emergenza medica COVID solo l’ingegneria psicologica, afferma l’immunologo israeliano senior.

Le fonti includono:

Expose-News.com

Colorado.gov

DenverPost.com

NakedEmperor.substack.com

SHTFPlan.com

Brighteon.com



Source link

Lascia un commento

Leggi anche