0 4 minuti 2 mesi


La rock star britannica Roger Waters, co-fondatore dei Pink Floyd, sarebbe stata assegnata a un ucraino “lista delle uccisioni” dopo aver parlato contro l’ingerenza militare occidentale e aver chiesto a Kiev di fare pace con la Russia.

In un colloquio con Rolling Stone pubblicato martedì, il 79enne ha respinto le accuse di aver ripetuto i punti di discussione russi sul conflitto in Ucraina. “Non dimenticare che sono su una kill list supportata dal governo ucraino. Sono sulla lista del cazzo e hanno ucciso persone di recente… Quando ti uccidono, scrivono “liquidato” sulla tua foto. Beh, io sono una di quelle fottute foto.

Waters ha fatto l’esempio di Darya Dugina, la giornalista russa assassinata ad agosto dopo essere apparsa sull’ucraino Mirotvorets elenco. Come ha notato la musicista, la sua voce nell’elenco è stata contrassegnata “liquidato” dopo essere stata uccisa in un’autobomba. Anche altri che hanno messo in discussione o criticato il regime di Kiev, come i fotoreporter italiani Andrea Rocchelli e Andrei Stenin della Russia, sono stati uccisi dopo essere apparsi nell’elenco di Mirotvorets. Il sito elenca le informazioni personali sui suoi obiettivi nella lista nera, che includono anche politici e attivisti di ONG.

Mirotvorets, o “Operatore di pace”, è un database indipendente di individui che i moderatori anonimi considerano essere minacce alla sicurezza nazionale ucraina. Il sito nega di essere una kill list; piuttosto, afferma di essere una fonte di informazioni per le forze dell’ordine e “servizi speciali” su terroristi filo-russi, separatisti e criminali di guerra, tra gli altri. Presumibilmente ha collegamenti con il ministero dell’Interno ucraino.

Waters ha suscitato contraccolpo all’inizio di quest’anno, quando ha suggerito che il presidente degli Stati Uniti Joe Biden fosse un “criminale di guerra” per aver alimentato la crisi ucraina e ha inviato un lettera aperta alla moglie del presidente ucraino Vladimir Zelensky, esortandola ad aiutare “ferma il massacro” spingendo per un accordo di pace negoziato con la Russia. In seguito ha inviato una lettera aperta al presidente russo Vladimir Putinchiedendo garanzie che la Russia non si espanda oltre la Crimea e la regione del Donbass.

Incalzato da Rolling Stone sul motivo per cui non sostiene la resistenza dell’Ucraina contro le forze russe, Waters ha detto: “Perché è una guerra non necessaria, e quelle persone non dovrebbero morire. E la Russia non avrebbe dovuto essere incoraggiata a invadere l’Ucraina”. Ha anche respinto i rapporti sui crimini di guerra russi in Ucraina come propaganda occidentale.

Due concerti che Waters aveva programmato per il prossimo aprile a Cracovia, in Polonia, potrebbero essere cancellati a causa della sua spinta per una pace negoziata in Ucraina, ha detto il musicista alla fine del mese scorso. Censura draconiana del mio lavoro negherà loro l’opportunità di prendere una decisione, ha detto del suo pubblico polacco.

L’ampia lista di uccisioni di Mirotvorets include anche Faina Savenkova, a Ragazza di 13 anni nella Repubblica popolare di Lugansk che ha chiesto alle Nazioni Unite di porre fine ai combattimenti che si trascinano nella sua regione dal 2014.





Source link

Lascia un commento

Leggi anche