0 4 minuti 2 mesi

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


John Mackey, CEO di Whole Foods e sostenitore del “capitalismo consapevole”, si è unito al “Ragione Podcast” con Nick Gillespie mercoledì per discutere una varietà di argomenti.

Gillespie ha raggiunto Mackey durante l’annuale FreedomFest di Las Vegas per chiedere informazioni sulla risposta della sua azienda alla pandemia di Covid, sulla risposta del governo al virus e sui suoi piani al momento del ritiro alla fine di agosto.

Mackey ha detto Motivo è preoccupato per la direzione in cui si sta dirigendo l’America mentre “i socialisti stanno prendendo il controllo” di tutto, dal sistema educativo e dal mondo aziendale alle forze armate e ad altre entità governative.

“La mia preoccupazione è che mi sento come se i socialisti stessero prendendo il sopravvento”, ha spiegato il CEO di Whole Foods. “Stanno marciando attraverso le istituzioni. Stanno prendendo tutto. Hanno preso il controllo dell’istruzione. Sembra che abbiano preso il controllo di molte aziende. Sembra che abbiano preso il controllo dell’esercito. E sta solo continuando. Quindi, sono profondamente preoccupato”.

“Sai, sono un capitalista in fondo e credo nella libertà e nel capitalismo”, ha continuato. “Questi sono i miei valori gemelli. E mi sento come, sai, con il modo in cui la libertà di parola è oggi, il movimento sul controllo delle armi, molte delle libertà che ho dato per scontate per gran parte della mia vita, credo, siano minacciate. Forse fare i bagagli alla Corte Suprema”.

Per quanto riguarda la risposta di Whole Foods alla pandemia, Mackey ha affermato che i blocchi sono stati “difficili” e che la storia sospetta li guarderà indietro come “una delle cose più stupide che il governo avrà fatto nel 21° secolo a meno che non inizino una guerra nucleare”.

Gillespie ha scherzato sul fatto che anche in una situazione di guerra nucleare, le persone potrebbero ancora essere in grado di fare acquisti liberamente.

Successivamente, il CEO della catena di alimentari ha dichiarato: “Le cosiddette vaccinazioni non hanno davvero impedito il Covid, che è ciò che ti aspetti da una vaccinazione e ci sono stati molti effetti collaterali per le persone. Mia moglie ora è una navigatrice a lungo raggio dal booster di tutte le cose.

Nel frattempo, Mackey ha continuato: “Luoghi bloccati come la Nuova Zelanda e l’Australia ora hanno tassi di infezione epidemica”.

Interrogato sulla sua fiducia nella tecnologia del “vaccino” mRNA, ha detto Mackey Motivo“Era sperimentale e non hanno mantenuto ciò che avevano promesso”.

“Ho ricevuto entrambe le vaccinazioni e ho ancora il Covid… Ho molti amici che non si sono vaccinati e non si sono ammalati gravemente”, ha aggiunto.

Mackey ha anche sottolineato che la stragrande maggioranza di coloro che sono morti per Covid erano morbosamente obesi e anziani, osservando che le persone che hanno segnalato questo fatto sono state messe a tacere dai social media e dalla Big Tech in quanto fornitori di disinformazione.

Il leader di Whole Foods ha scherzato dicendo che quando andrà in pensione gli verrà tolta la “museruola” e il cda dell’azienda non potrà più impedirgli di parlare.

“Posso parlare di politica in sei settimane più di quanto non possa oggi”, ha affermato.

Oltre a tuffarsi nella politica e finalmente ad esprimersi apertamente, Mackey intende scrivere un libro sulla storia di Whole Foods, fare più backpacking e co-fondare una nuova catena di affari con gli amici.




Source link

Lascia un commento

Leggi anche