0 3 minuti 2 mesi

Questo strano dispositivo protegge la tua auto dai ladri...

SCOPRI COME FATi Mappo!


Il CEO di Pfizer Albert Bourla, l’anno scorso all’Atlantic Council, chiamato “criminali” le persone che diffondono la disinformazione sul vaccino COVID-19 nelle sue richieste di censura della disinformazione online.

Tuttavia, quest’anno, lo stesso Dr. Bourla è stato ritenuto responsabile dal regolatore farmaceutico del Regno Unito di aver rilasciato dichiarazioni “fuorvianti” sulla vaccinazione dei bambini.

Lo scorso dicembre, in un intervista alla BBCil dottor Bourla ha affermato che “non ho dubbi che i benefici, completamente, siano a favore della” vaccinazione dei bambini di età compresa tra i cinque e gli 11 anni.

Ha continuato dicendo che “il Covid nelle scuole prospera”.

“Questo disturba, in modo significativo, il sistema educativo e ci sono bambini che avranno sintomi gravi”.

L’intervista è stata condotta prima che il vaccino fosse approvato per i bambini di età compresa tra i cinque e gli 11 anni nel Regno Unito.

Dopo che l’intervista è stata pubblicata, il gruppo della campagna dei genitori Noi Per Lorodepositato un rimostranza con la Prescription Medicines Code of Practice Authority (PMCPA). La denuncia accusava il dottor Bourla di aver fatto commenti “vergognosamente fuorvianti” sulla vaccinazione dei bambini e che i commenti erano “di natura estremamente promozionale” e che aveva violato diverse clausole del codice di condotta dell’Associazione dell’industria farmaceutica britannica (ABPI) .

“Semplicemente non ci sono prove che gli scolari sani nel Regno Unito siano a rischio significativo dal virus SARS COV-2 e implicare che lo siano è vergognosamente fuorviante”, afferma la denuncia.

Il PMCPA ha convocato un panel del codice di condotta che ha rilevato che il Dr. Bourla aveva effettivamente violato il codice di condotta in alcuni modi, inclusa la mancata presentazione delle informazioni al pubblico in modo fattuale ed equilibrato, fuorviando il pubblico e facendo affermazioni che non possono essere motivato.

Il Telegrafo segnalato Pfizer si è appellata contro le conclusioni del panel e si è fortemente dichiarata in disaccordo con le affermazioni di UsForThem secondo cui il CEO avrebbe violato il codice di condotta. La società ha sostenuto che le osservazioni del Dr. Bourla erano basate su “prove scientifiche aggiornate” e potevano essere dimostrate attraverso “valutazioni del rapporto rischio-beneficio indipendenti pubblicamente disponibili”.

Una commissione d’appello ha confermato che il dottor Bourla ha ingannato il pubblico, ha fatto affermazioni sbilanciate e ha fatto affermazioni prive di fondamento.

Tuttavia, si è pronunciata contro le affermazioni secondo cui Pfizer avrebbe screditato l’industria, incoraggiato l’uso sconsiderato di un trattamento e non avrebbe mantenuto standard elevati.



Source link

Lascia un commento

Leggi anche