0 3 minuti 2 mesi

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Una struttura di ricerca sul cancro del Regno Unito si è scusata per aver detto a una studentessa che la sua domanda di dottorato era stata respinta perché russa.

La controversia è esplosa quando la studentessa Alisa Iakupova ha twittato martedì che alla sua amica era stato negato un posto di dottorato presso il Beatson Institute for Cancer Research, che ha sede a Glasgow, in Scozia.

Iakupova ha pubblicato uno screenshot di quella che ha detto essere una risposta dell’istituto, che diceva: “Temo di dover ritirare la mia offerta. Mi è stato appena detto che molto recentemente Beatson ha stabilito una nuova politica in base alla quale non posso nominarti perché sei russo.

La lettera non approfondiva il processo decisionale di Beatson, ma continuava dicendo: “Trovo così ingiusto che quello che sta succedendo in Russia colpisca giovani scienziati di grande talento come te”.

La lettera apparentemente alludeva all’operazione militare russa in Ucraina, che ha spinto molti paesi, incluso il Regno Unito, a imporre sanzioni radicali a Mosca e molte istituzioni occidentali a tagliare bruscamente i legami con la Russia.

Giovedì il direttore di Beatson Owen Sansom ha rilasciato una dichiarazione, affermando che l’istituto “non ha una politica di rifiuto delle domande di studenti russi sulla base della loro nazionalità”. Le domande sono valutate caso per caso, ha scritto.

“In questo caso c’è stato un malinteso iniziale di queste restrizioni, che è stato affrontato. Abbiamo contattato il richiedente coinvolto per offrire loro un posto e ci siamo scusati per l’eventuale disagio causato. Stiamo rivedendo i nostri processi internamente per evitare che questo problema si ripresenti”.

“Spero che questo serva da esempio per altri istituti se decidono di cambiare improvvisamente idea sull’assunzione di persone di una certa nazionalità”, ha detto Iakupova in risposta alla dichiarazione di Sansom.

Un incidente simile si è verificato a maggio all’Università di West London (UWL), che è stata criticata per aver rifiutato una domanda di master da una donna russa, citando “eventi recenti e [the] situazione in Ucraina”. L’università ha affermato che la colpa era di “un errore di comunicazione interno” e si è scusata con il richiedente.

Gli ultimi attacchi contro Info Wars stanno solo smascherando il loro intenzione di mettere a tacere tutti i media alternativi.



Source link

Lascia un commento

Leggi anche