0 2 minuti 10 mesi

SOSTIENICI CON UNA  DONAZIONE LIBERA SU

Sostienici

Il governo del Belgio ha annunciato che contribuirà con denaro alle donne in Polonia per abortire in altri stati membri dell’Unione Europea, in risposta al paese prevalentemente cattolico che ha emanato un divieto sulla maggior parte degli aborti all’inizio di quest’anno.

A gennaio, il governo del presidente Andrzej Duda ha promulgato un disegno di legge guidato dai cittadini per vietare gli aborti con eccezioni per stupro, incesto o nei casi in cui la vita della madre è in pericolo. I medici che praticano aborti in Polonia per altri motivi rischiano fino a tre anni di carcere.

Martedì, in occasione della cosiddetta “Giornata internazionale dell’aborto sicuro”, il ministro belga della sanità e il ministro minore per l’uguaglianza di genere, le pari opportunità e la diversità, Sarah Schlitz hanno annunciato che il governo donerà 10.000 euro a un gruppo pro-aborto per pagare le donne che cercano aborti fuori dalla Polonia.

YouTube ha annunciato che sta rimuovendo i canali di importanti attivisti anti-vaccini come Robert F. Kennedy Jr. e il dottor Joseph Mercola nel tentativo di sopprimere l’esitazione al vaccino COVID. Dopo che YouTube ha cancellato due enormi canali di notizie in lingua tedesca gestiti dall’emittente RT, la Russia ha minacciato di imporre un divieto totale sulla piattaforma.

“L’accesso all’aborto è un diritto fondamentale che deve essere garantito da ogni Stato democratico. Consente alle donne di possedere il proprio corpo, proteggere la propria salute e non essere costrette a rinunciare alle opportunità di vita. Quando uno stato non riesce a proteggere i suoi cittadini, la società civile deve intervenire”, ha affermato il ministro minore per l’uguaglianza di genere in una conferenza stampa dichiarazione.

Per saperne di più



Source link

Lascia un commento

Leggi anche