0 5 minuti 2 mesi


Immagine: NON SATIRA: i tedeschi che vogliono morire ora devono essere

(Natural News) Le nuove linee guida emesse dall’associazione tedesca per l’eutanasia ora richiedono che tutti i tedeschi che vogliono porre fine alla loro vita vengano prima “vaccinati” per il coronavirus di Wuhan (Covid-19).

Una dichiarazione rilasciata dal gruppo con sede ad Amburgo spiega che il suicidio assistito e l’esame preliminare della capacità del paziente di prendere decisioni “implicano liberamente la vicinanza fisica tra le persone”. Per questo motivo, i tedeschi che desiderano suicidarsi devono prima essere colpiti per l’influenza Fauci come “precondizione per la diffusione del Covid”.

Le nuove regole seguono una decisione del febbraio 2020 della corte suprema tedesca che ha annullato un divieto nazionale sull’eutanasia, definendolo incostituzionale.

Molte aree della Germania sono ora vietate ai non vaccinati. In alcune regioni, solo i “vaccinati completi” possono entrare in ristoranti, musei e luoghi simili. I non vaccinati, anche se in grado di presentare un test Fauci Flu “negativo”, non possono entrare.

Anche gli stati tedeschi della Sassonia e della Baviera hanno cancellato i loro mercatini di Natale a causa dei resoconti dei media mainstream su un “aumento” di nuovi “casi” di influenza cinese, che si sta diffondendo principalmente tra coloro che hanno sparato.

Tutti i tedeschi saranno vaccinati “o morti” entro la fine dell’inverno, migranti esclusi

Secondo la cancelliera tedesca Angela Merkel e i suoi compagni di partito, l’ultima “ondata” del virus cinese in Germania è di gran lunga peggiore di tutte le precedenti, anche se le persone non possono vederla durante la loro vita quotidiana.

Il governo lo sa meglio, insiste la Merkel, e sono necessarie misure rigorose, dice, per impedire che il virus cinese si diffonda ulteriormente in tutta la Germania. I migranti non vaccinati, tuttavia, possono fare quello che vogliono.

Il ministro della salute tedesco Jens Spahn ha anche promesso che tutti i tedeschi – tranne i migranti, ovviamente – saranno completamente vaccinati entro la fine dell’inverno. O quello o saranno “morti”, ha detto.

Queste minacce di tirannia arrivano quando 404,5 tedeschi su 100.000 sono ora “positivi” per l’influenza di Wuhan utilizzando test PCR fraudolenti progettati per testare l’influenza stagionale.

Molti commentatori su RT ha sottolineato che tutta questa retorica proveniente dagli attuali leader tedeschi riecheggia quella di alcuni dei suoi ex leader, compresi quelli che hanno governato negli anni ’40.

“’…entro la fine di questo inverno, tutti in Germania saranno vaccinati, guariti o morti.’ La Germania sta tornando alla forma”, ha scritto uno di loro. “Ci sono voluti solo 76 anni. Heil Spahn!”

Un altro ha scherzosamente sottolineato che con la sfilza di brutti effetti collaterali segnalati in concomitanza con i colpi, “non c’è da meravigliarsi che i ‘vaccinati’ siano in fila per l’eutanasia”.

Un altro si è chiesto perché il governo è così determinato a iniettare anche persone che sono sul punto di morire. È una specie di rituale satanico in cui si tratta più di portare queste cose tra le braccia delle persone, anche se sono già sul punto di morire?

“Vogliono davvero assicurarsi che i malati terminali non muoiano di covid”, ha scritto uno scherzosamente su questo ultimo schema. “I colpi non lo garantiranno comunque. Faranno indossare una maschera al suicida per assicurarsi che anche lui/lei non venga covid. E alla fine scriveranno ancora morte per covid per essere sicuri di incassare. Psicosi di massa, sono tutti pazzi”.

Ancora un altro ha sottolineato che questa storia si legge come se provenisse dal sito di satira Babilonia Bee, non un vero e proprio titolo di notizie. In questi giorni, è sempre più difficile distinguere tra il reale e il falso.

Le ultime notizie sulla tirannia dell’influenza Fauci si possono trovare su Fascism.news.

Le fonti di questo articolo includono:

RT.com

NaturalNews.com

Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche