0 4 minuti 1 settimana


I sostenitori di Trump nel Michigan sono ora sotto indagine federale per essersi opposti alla frode elettorale e per aver presentato una lista alternativa di elettori dopo che si è verificata una quantità senza precedenti di irregolarità e anomalie nelle elezioni presidenziali del 2020.

Nonostante la presentazione di una lista alternativa di elettori ha un chiaro precedente storico nelle elezioni contestate, i Democratici – aiutati dalla commissione del 6 gennaio – stanno tentando di dipingere i documenti presentati da una lista alternativa di elettori nel Michigan come una sorta di “falso” di documenti elettorali.

Dana Nessel, procuratore generale del Michigan apparso su MSNBC Lo spettacolo di Rachel Maddow dove lei lo ha spiegato ha deferito i suoi nemici politici nello stato ai federali per un’eventuale indagine penale per la presentazione di una lista alternativa di elettori.

“Una volta che quelle persone vedranno che potrebbero rischiare la prigione, penso che vedremo alcune persone capovolgersi”, ha detto Nessel, “e avremo alcune ulteriori informazioni su chi ha orchestrato questo in primo luogo, chi ha detto a queste persone di farlo esattamente in questo modo, e penso che potrebbe arrivare fino in cima”.

“Quello che abbiamo deciso di fare con l’indagine, alla luce del fatto che ovviamente abbiamo visto, come lei ha sottolineato più volte ora”, ha detto a Maddow, “varie false liste di elettori di [several] stati diversi, in quello che sembra essere uno sforzo coordinato tra i partiti repubblicani in vari stati diversi, pensiamo che questa sia una questione che è meglio indagata e potenzialmente perseguita dai federali”.

“Ovviamente, questo fa parte di una cospirazione molto più grande”, ha aggiunto Nessel, “e la nostra speranza è che le autorità federali e il Dipartimento di giustizia, e il procuratore generale degli Stati Uniti Merrick Garland, lo prendano in coordinamento con tutte le altre informazioni che ricevuto e fare una valutazione su quali oneri potrebbero dover affrontare queste persone. Voglio dire, me ne vengono in mente molti”.

Politica della Grande Lega segnalato su come i leader del GOP del Michigan abbiano negato agli elettori pro-Trump la possibilità di essere ascoltati dopo che la frode elettorale è stata commessa nelle elezioni presidenziali del 2020 (non dovrebbe sorprendere che uno di quei leader del GOP da allora è stato accusato di pedofilia incestuale):

Questo pomeriggio agli elettori pro-Trump è stato impedito di entrare nell’edificio del Campidoglio del Michigan, con la leadership del GOP che ha lavorato con il governatore insultato Gretchen Whitmer per bloccarli dall’aula.

Anche se almeno un legislatore del Michigan – il rappresentante statale Matthew Maddock di Milford – è arrivato per accompagnare gli elettori pro-Trump, i loro diritti civili sono stati violati e sono stati comunque tenuti fuori dalla camera dalla polizia di stato.

All’inizio della giornata, i leader repubblicani nella legislatura del Michigan hanno chiarito che erano entusiasti di far rispettare il furto di voti e di fare il lavoro sporco del governatore Whitmer.

Il presidente della Camera repubblicana Lee Chatfield di Levering ha emesso una lettera di presentazione umiliante e ossequiosa affermando che si oppone a tutti gli sforzi per arruolare elettori pro-Trump.”

Inseguire i sostenitori di Trump che hanno avuto il coraggio di opporsi alla frode elettorale quando contava potrebbe essere la nuova strategia dei federali disonesti e dei loro alleati per scoraggiare chiunque dall’opporsi ai loro schemi illegali in futuro.

Supporta la politica della Big League di fare una donazione oggi. Puoi anche donare tramite PayPal, vendiamo o donare criptovalute. Il tuo sostegno ci aiuta ad affrontare i potenti e a riportare la verità che i media mainstream vogliono mettere a tacere.

Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche