0 5 minuti 1 settimana



Immagine: i repubblicani giurano di chiamare tutti i 51

(Natural News) Se il modo in cui Donald Trump è stato trattato dal nostro governo prima, durante e dopo la sua presidenza non ti convince che a) lo stato profondo è reale; e b) protegge i democratici e la sinistra politica, quindi non lo farà nulla.

Trump è diventato il primo candidato presidenziale nella storia dell’FBI ad essere spiato da quell’agenzia. In qualità di presidente in carica, è stato indagato da un avvocato speciale ed è stato nuovamente preso di mira da un altro, il suo terzo. È stato messo sotto accusa due volte per cose che letteralmente non ha fatto. E per di più, lo stesso stato profondo che lo ha preso di mira sta proteggendo il suo principale rivale politico, Joe Biden e la famiglia di Biden, una delle più corrotte della memoria recente.

Ma alla fine, potrebbe esserci un raggio di luce alla fine di un lungo tunnel buio.

I repubblicani sono riusciti a ottenere abbastanza vittorie da prendere il controllo della Camera per la prima volta dal 2018, e ora si stanno impegnando a venire a capo di uno dei più grandi scandali che abbiano mai sconvolto Washington: Hunter Biden e il suo laptop incriminante.

Nelle settimane precedenti le elezioni del 2020 in cui i Democratici e i loro alleati dello stato profondo erano pronti a rubare, il Posta di New York ha pubblicato rivelazioni bomba sulle pratiche commerciali corrotte di Hunter Biden, che includevano prove che Joe Biden stava ricevendo tangenti dagli accordi di “affari” di suo figlio, la maggior parte dei quali erano stati stipulati con entità straniere desiderose di avvicinarsi all’attuale presidente (probabilmente perché il furto era in anni prima del 2020).

Era chiaro che il rapporto si basava su dati effettivi trovati su un vero laptop che Hunter Biden aveva abbandonato in un’officina di riparazione di computer nel Delaware, da dove provengono i Biden. Le foto e altri materiali sul laptop rivelati da The Post erano ovviamente autentici e, per di più, i Biden non hanno mai nemmeno confutato i materiali. Piuttosto, hanno affermato che si trattava di “disinformazione russa” e hanno ricevuto assistenza per quella menzogna da non meno di 51 attuali ed ex funzionari dell’intelligence statunitense che hanno tutti firmato una lettera dicendo che, sì, le informazioni di sicuro sembrava un’operazione di disinformazione russa.

Brighteon.TV

I media mainstream della spazzatura hanno diligentemente svolto il loro ruolo e si sono rifiutati di riferire sui materiali dei laptop, tutti citando la “valutazione dei funzionari dell’intelligence” delle informazioni. Quindi la storia essenzialmente è morta e il deep state ha effettivamente ucciso le possibilità di Trump di essere rieletto sopprimendo i voti in alcune parti del paese e rubandoli in altre.

In un’intervista con Newsmax TV di lunedì, il rappresentante James Comer (R-Ky.), ha affermato che i repubblicani trascineranno i 51 funzionari dell’intelligence davanti a vari comitati della Camera per interrogarli sulla loro falsa insinuazione sui materiali del laptop.

“La famiglia Biden ha 150 violazioni bancarie senza precedenti. Questi sono chiamati rapporti di attività sospette. Ne ho due in mano. Solo dai due in mano che ho, posso dirti che questo è molto serio ed è per questo che stiamo portando avanti un’indagine su Joe Biden “, ha detto.

“L’unica fonte di Hunter Biden[s] delle entrate provenivano da Cina e Russia, i nostri avversari”, ha detto il deputato. “Quindi, a quanto pare, sta prendendo soldi dalla Cina e dalla Russia per influenza, non c’è altro modo per dirlo. E poi, secondo lui stesso, nei suoi messaggi di testo ed e-mail, si gira e paga le spese di soggiorno di suo padre. Ecco perché vogliamo i registri bancari. Quindi, stiamo esaminando i documenti bancari e le violazioni bancarie.

Nel frattempo, alcuni degli stessi media spazzatura hanno da allora “confermato” che i materiali sul laptop di Hunter Biden – comprese le foto di lui presumibilmente impegnato in droghe illegali e attività sessuali – erano autentici, con Notizie CBS essendo l’ultimo.

“CBS News ha ottenuto dati da un laptop che si presume appartenesse a Hunter Biden. I dati provenivano direttamente dalla fonte che ha affermato di averli forniti all’FBI sotto mandato di comparizione “, ha osservato l’outlet su Twitter insieme a un rapporto video.

Patetico.

Le fonti includono:

Infowars.com

HuffPost.com





Source link

Lascia un commento

Leggi anche