0 4 minuti 6 giorni

Questo strano dispositivo protegge la tua auto dai ladri...

SCOPRI COME FATi Mappo!


Tre anni dopo: i nostri primi articoli sul Covid

Qualche giorno fa, nel nostro feed è apparso questo tweet del reporter Elijah Schaffer:

Quali commentatori pubblici avevano palesemente ragione sulla pandemia del 2020 e non si sono innamorati della propaganda? (Se all’inizio non erano sicuri e ci sono voluti alcuni mesi per capire, va bene lo stesso) (Così pochi che non riesco a pensare a nessuno, quindi per favore aggiungi i nomi qui sotto)

Questa è una domanda interessante, e non solo perché OffG è in cima a una lista molto breve. Lo sapete tutti, ne sono sicuro.

La maggior parte dei nostri lettori era lì quando siamo stati acclamati come eugenetisti assassini di nonne, sia da voci tradizionali che indipendenti.

Ma mentre la narrazione della “pandemia” scivola a disagio nella fase revisionista e tanti tentano di atteggiarsi a media alternativi scrivendo se stessi nei primi capitoli di una storia in cui non sono mai stati coinvolti, è interessante guardare indietro.

Ad esempio, il nostro primo articolo su Covid è stato pubblicato oggi tre anni fa – 24 gennaio 2020 – ed era intitolato:

CONTROLLO DI REALTÀ: il coronavirus ha paura del porno

…e, senza indebita immodestia, avevamo praticamente ragione fin dall’inizio. A quel tempo solo 26 persone erano morte di “Covid” nel mondo, ma già allora si parlava di legge marziale, si prediceva la grande fortuna di Big Pharma e si metteva in guardia contro le vaccinazioni obbligatorie:

Se guardi l’ordine del giorno in questo caso […], dovresti anche considerare la vaccinazione. Le droghe che devi prendere anche quando non sei malato sono una miniera d’oro per le compagnie farmaceutiche, e se il governo le rende obbligatorie, è ancora meglio.

Stavamo già mettendo in discussione il ruolo della Cina, un’altra presa di posizione che ci è costata amicizie.

Abbiamo persino messo in dubbio l’esistenza di “Covid” (o “il nuovo coronavirus”, come veniva chiamato allora):

Non sappiamo nemmeno per certo che la malattia esista, se ci pensate.

Guardando indietro, è quasi divertente confrontare Covid con SARS o Zika – sebbene gli scettici potessero vedere l’intento in quel momento, non credo che nessuno avesse previsto quanto grande sarebbe stato l’impatto.

Tuttavia, c’erano indicazioni di quanto fosse già sproporzionata la risposta dei media e di quanto brutalmente chiunque avesse messo in dubbio tale risposta fosse stato attaccato. Anche da presunti media alternativi che sono stati completamente ingannati, hanno giocato per codardia o non sono mai stati così indipendenti come sembravano.

Solo un mese dopo, la scala pianificata è diventata chiara, come ha scritto uno dei nostri redattori:

Questa è la più grande fuga precipitosa che ricordo da molto tempo, forse dall’anno 2000. O il mondo è davvero pronto per un caso globale di isteria di massa, o una mano potente sta per fare una grande scommessa.

Tre settimane dopo, mezzo mondo era bloccato.

Questa è una lezione suppongo. Metti in discussione tutto: non sarai popolare, ma non sarai mai ingannato.
Ecco alcuni dei nostri altri primi numeri di Covid, lettura essenziale per chiunque voglia conoscere l’adozione precoce di Covid:





Source link

Lascia un commento

Leggi anche