0 5 minuti 6 giorni


Alla vigilia del Ringraziamento, i media hanno esortato gli americani a eseguire test COVID e controllare lo stato di vaccinazione degli ospiti della cena del Ringraziamento prima di consentirli nelle loro case.

Sì davvero.

Durante un segmento su CBS Mornings, alla psicologa Lisa Damour è stato chiesto quanto nervosi gli host del Ringraziamento dovrebbero sollevare l’argomento dello stato di vaccinazione quando danno il benvenuto ad amici e familiari.

“Potrebbe essere una conversazione difficile prima che le persone entrino in casa tua per dire: ‘whoa, aspetta un minuto, dov’è la tua carta, qual è il tuo stato?’ prima di entrare a casa mia”, ha detto l’ospite dello spettacolo.

“Questo è difficile perché le persone sono dappertutto sulla mappa”, ha risposto Damour. “Sono anche dappertutto sulla mappa con la loro propensione al rischio. Ma i test rapidi lo hanno reso molto più semplice. Qualunque sia lo stato di vaccinazione delle persone, possiamo effettivamente confermare la sicurezza sul posto”.

“Se la situazione ti sembra strana, magari rendila divertente”, ha aggiunto. “E dire, ‘cominceremo con gli antipasti in garage. Sai, berremo qualcosa, faremo i nostri test rapidi e poi entriamo, giusto?” Puoi renderlo giocoso, divertente e poi essere in grado di goderti la vacanza perché non sei preoccupato per la sicurezza”.

Prendiamoci solo un momento per simpatizzare con le persone che oggi partecipano alla cena del Ringraziamento a casa di un parente che è così paranoico su un virus con un tasso di sopravvivenza del 99,9%, che vogliono eseguire test medici sui propri familiari prima di farli entrare.

Buona fortuna a quelle persone.

Nel frattempo, Axios ha pubblicato un articolo suggerendo che gli host dovrebbero distribuire “buttafuori del Ringraziamento” per trattare con le persone che non si conformano.

“Nessuno vuole davvero questo lavoro, ma milioni di famiglie potrebbero aver bisogno del proprio buttafuori del Ringraziamento. Il coperto è un test COVID negativo, fatto prima dell’arrivo o fuori dalla porta d’ingresso”, si legge nell’articolo. “La normalizzazione dei test rapidi è un modo pratico per aiutare le famiglie allargate a sentirsi un po’ più normali attorno alla tavola delle feste”.

Il pezzo ha continuato a incoraggiare gli host ad informare gli ospiti in anticipo che “testano tutti alla porta per la propria sicurezza”.

No grazie, penso che starò a casa quest’anno.

La professoressa di ingegneria della Virginia Tech, la dott.ssa Linsey Marr, ha anche detto al New York Times che i genitori dovrebbero assicurarsi che i loro figli indossino maschere e che “mangino velocemente” e separatamente dagli adulti.

“Dato che i bambini non saranno completamente vaccinati fino a due settimane dopo la seconda vaccinazione, penso che sia necessaria una certa attenzione, soprattutto perché alcuni partecipanti hanno 65 anni e più e quindi sono a maggior rischio di infezioni più gravi”, ha affermato Marr. “Potresti fare in modo che i bambini indossino maschere, mangino velocemente e stiano lontani dagli adulti più anziani quando mangiano”.

Nel frattempo, anche la sinistra sta cercando di dividere le famiglie durante il Ringraziamento eseguendo la loro festa annuale della miseria chiedendo ai conservatori di essere sfidati sulle loro convinzioni politiche a tavola.

Segui su Twitter:

———————————————————————————————————————

Marca nuovo merch ora disponibile! Prendilo a https://www.pjwshop.com/

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley È fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che ti iscrivi alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turbo Force – una spinta sovralimentata di energia pulita senza il crollo.

Ottieni l’accesso anticipato, contenuti esclusivi e cose dietro le quinte seguendomi su gente del posto.

———————————————————————————————————————



Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche