0 4 minuti 5 giorni

Questo strano dispositivo protegge la tua auto dai ladri...

SCOPRI COME FATi Mappo!



I media in Australia hanno preso atto di un improvviso aumento delle morti cardiache mortali negli ultimi mesi, tuttavia hanno minimizzato i collegamenti ai vaccini Covid che sono stati recentemente accusati di morti inaspettate.

Coprendo il problema durante il fine settimana, 9News Queensland ha documentato la tendenza angosciante, sostenendo che “la pandemia ha contribuito ad alimentare un aumento” nel conteggio degli arresti cardiaci fatali.

Il Araldo del mattino di Sydney la scorsa settimana ha anche coperto la recente ondata di attacchi di cuore, riportando: “Più di 10.200 australiani sono morti di cardiopatia ischemica nei primi otto mesi del 2022, ovvero circa il 17% in più rispetto a quanto ci si aspetterebbe in un anno normale”.

Il AraldoIl rapporto di prosegue citando i medici che attribuiscono i decessi a un aumento dei fattori di rischio causati dalla pandemia e cita un recente studio in Australia che:

“hanno scoperto che i ricoveri per miocardite (infiammazione del muscolo cardiaco) e pericardite (gonfiore della membrana che circonda il cuore), embolia polmonare, infarto e ictus erano significativamente più frequenti dopo il COVID-19”.

L’articolo cita come nota a margine in “rari casi” che i vaccini anti-Covid “sono stati collegati” a miocardite e pericardite, ma poi scarta subito ogni possibile causalità, sostenendo “la [Australian] Therapeutic Goods Administration afferma che la maggior parte delle persone migliora in pochi giorni.

Nel frattempo, i ricercatori hanno ritenuto che l’Australia, che ha visto anche a recente aumento della mortalità in eccesso – un banco di prova per il resto del mondo, considerando che oltre il 95% della popolazione è vaccinato e il 70% è stato potenziato.

Anche un importante cardiologo australiano ha esortato il governo a fermare le iniezioni di mRNA a causa della loro connessione con il forte aumento delle condizioni cardiache.

“Ho visto 60-70 pazienti nel mio studio negli ultimi 12 mesi che hanno avuto reazioni simili”, ha detto il cardiologo Dr. Ross Walker di Sydney al Mail giornaliera lo scorso novembre. “Ho visto altre persone con dolore toracico, mancanza di respiro, palpitazioni cardiache.”

“Questi vaccini a mRNA sono molto pro-infiammatori”, ha avvertito. “È molto raro avere una miocardite conclamata in cui i cuori come una grande borsa floscia non pompano bene. Ma ho visto molte persone avere dolore al petto, mancanza di respiro, palpitazioni e il loro cuore sembra a posto.

Altri hanno anche notato i dati mostrati in Australia I tassi di infezione da Covid sembrano essere correlati al numero di colpi ricevutimentre i tassi di infezione tra le persone non vaccinate sembrano essere rimasti relativamente bassi.

Nonostante la probabile correlazione, non aspettarti che i media mainstream ammettano il danno causato dal colpo sperimentale che sono stati pagati per promuovere negli ultimi due anni.


Se ti piacciono le nostre informazioni, considera donando e visita InfowarsStore.com per merchandising, nutraceutici e attrezzature di sopravvivenza.







Source link

Lascia un commento

Leggi anche