0 3 minuti 1 settimana

Questo strano dispositivo protegge la tua auto dai ladri...

SCOPRI COME FATi Mappo!



Gli allevatori di polli sui social media sospettano che il mangime per polli contaminato potrebbe essere il motivo per cui le galline ovaiole hanno improvvisamente smesso di produrre uova.

In diversi video virali, gli allevatori hanno documentato in modo bizzarro che la produzione di uova delle loro galline è diminuita o addirittura interrotta l’anno scorso.

Mentre la deposizione delle uova si raffredda naturalmente durante l’inverno, un paio di allevatori nei video affermano che i loro polli non hanno deposto dallo scorso luglio.

Gli allevatori concludono quasi all’unanimità che il loro mangime commerciale per polli è responsabile della diminuzione della produzione delle loro galline, poiché il problema sembra essere stato risolto dopo il passaggio a un mangime diverso.

Dai un’occhiata ai video degli agricoltori di seguito che documentano lo stesso fenomeno, con alcuni che nominano i marchi che sospettano essere responsabili:

Su Facebook, un agricoltore ha osservato:

“Ho chiamato diversi allevamenti che vendono polli e mi dicono che i loro polli hanno smesso di deporre le uova e quindi non ne hanno in vendita. Ho approfondito la questione e a quanto pare stanno mettendo qualcosa nel mangime per impedire loro di deporre le uova!




@quellacosa #cucire con @thehotmesshomestead ♬ suono originale – Quella cosa che faccio

Un agricoltore urbano ha documentato il suo esperimento cambiando mangime su TikTok, giungendo alla conclusione che il suo mangime era la ragione per cui le sue galline non deponevano.

@urbanchickenfarmer ♬ suono originale – allevatore di polli urbano

Facendo un ulteriore passo avanti nella cospirazione, un ricercatore ha affermato che il mangime potrebbe essere contaminato con la stessa tecnologia sperimentale dell’RNA nei vaccini Covid, sostenendo la sua teoria con schermate di vari studi sulla sperimentazione dell’RNA nell’approvvigionamento alimentare.

Altri hanno respinto le affermazioni, affermando che il dramma delle uova è stato gonfiato a dismisura sui social media.

La notizia angosciante arriva quando una crisi di carenza di uova ha colpito i supermercati negli Stati Uniti, costringendo i prezzi a salire alle stelle per i consumatori mentre i produttori e l’USDA hanno accusato l’influenza aviaria di aver decimato il numero di capi di bestiame.


Se ti piacciono le nostre informazioni, considera donando e visita InfowarsStore.com per merchandising, nutraceutici e attrezzature di sopravvivenza.







Source link

Lascia un commento

Leggi anche