0 6 minuti 3 settimane

Questo strano dispositivo protegge la tua auto dai ladri...

SCOPRI COME FATi Mappo!



Immagine: studio: frequenti visite a spazi verdi legate al minor uso di farmaci da prescrizione

(Natural News) Un team di ricercatori di Kuopio, una città nella Finlandia ricca di foreste, ha condotto uno studio che collega le frequenti visite agli spazi verdi al minor uso di alcuni farmaci da prescrizione.

I 10 ricercatori del dipartimento di sicurezza sanitaria dell’Istituto finlandese per la salute e il benessere volevano scoprire se la quantità di spazi verdi e blu residenziali, la frequenza delle visite agli spazi verdi e le viste degli spazi verdi e blu da casa potessero essere associate separatamente con l’uso di alcuni farmaci da prescrizione.

Alla fine dello studio, hanno determinato che le connessioni tra le visite agli spazi verdi e il minor uso di farmaci per la depressione, l’ansia, l’insonnia, l’ipertensione e l’asma non dipendono dal livello di istruzione e di reddito delle persone.

Il loro articolo è stato pubblicato sulla rivista Medicina del lavoro e dell’ambiente.

La ricerca ha preso le risposte di 16.000 residenti selezionati a caso di Helsinki, Espoo e Vantaa al sondaggio sulla salute ambientale della regione della capitale di Helsinki dal 2015 al 2016. Le tre città costituiscono la più grande area urbana del paese scandinavo.

Hanno raccolto dati su come i residenti di 25 anni e più anziani sperimentano gli spazi residenziali verdi e blu entro un raggio di un chilometro dalle case. Le aree verdi sono state definite come foreste, giardini, parchi, parchi di castelli, cimiteri, giardini zoologici e associazioni di vegetazione erbacea, come praterie naturali e brughiere e zone umide. Le aree blu sono state definite come mari, laghi e fiumi.

Agli intervistati è stato anche chiesto di segnalare il loro uso di farmaci prescritti per psicotropi, ipertensione e asma dall’ultima settimana a più di un anno fa. È stato anche chiesto loro quanto spesso trascorrevano del tempo o si esercitavano all’aperto in spazi verdi durante maggio e settembre, con opzioni che andavano da mai a cinque o più volte a settimana.

Brighteon.TV

Rispetto a meno di una visita settimanale, visitare gli spazi verdi tre o quattro volte alla settimana è stato associato a un rapporto di probabilità di ridurre l’uso di farmaci per la salute mentale del 33%, pillole per la pressione sanguigna del 36% e farmaci per l’asma del 26%. Le cifre equivalenti per visitare gli spazi verdi almeno cinque volte alla settimana sono state una diminuzione rispettivamente del 22%, 41% e 24%. (Correlato: lo spazio verde ti rende felice: un’infanzia trascorsa nella natura riduce il rischio di depressione successiva.)

Camminare in un ambiente urbano idilliaco migliora l’umore e riduce lo stress

La maggior parte dei sostenitori della salute e dei professionisti ha suggerito come lo stress causi i disturbi sopra menzionati, specialmente nell’ambiente della “giungla” urbana. In effetti, la ricerca medica stima che fino al 90 percento delle malattie e delle malattie siano legate allo stress.

Banca dati nazionale sulla sicurezza AG sito web ha scritto: “Lo stress può interferire con il funzionamento fisico e i processi corporei. L’ipertensione, le malattie cardiovascolari e le malattie cardiache sono state collegate a fattori di stress. Altri disturbi legati allo stress includono ulcere, allergie, asma ed emicrania. La maggior parte degli operatori sanitari concorda sul fatto che lo stress può essere un fattore che contribuisce a peggiorare i problemi medici esistenti.

In linea con questo, un nuovo studio dei ricercatori del Science Museum of Virginia, Università del Commonwealth della Virginia, Università della Virginia e Virginia Tech ha scoperto che “camminare in un ambiente urbano tranquillo con ombra e vegetazione può migliorare significativamente l’umore e ridurre lo stress”. Nel frattempo, camminare in un ambiente urbano più rumoroso senza ombra e piante o spazi verdi può aumentare l’esposizione al calore, all’inquinamento atmosferico e al rumore del traffico, aumentando così i livelli di stress e il disagio legato al caldo.

Lo studio, pubblicato in Città & Salute nel settembre 2022, suggerisce che l’ambiente è importante quando ci si allena in relazione alla salute mentale.

I partecipanti allo studio hanno fatto una passeggiata di 30 minuti sia in contesti urbani verdi che grigi, a una settimana di distanza, con diversi livelli di inquinamento atmosferico e calore. “Camminare nel verde urbano ha aumentato l’umore positivo e l’HRV e ha ridotto lo stress e l’eccitazione auto-riferiti. La sensazione termica nell’ambiente verde urbano era inferiore rispetto all’ambiente grigio urbano “, hanno osservato i ricercatori.

Dai un’occhiata a Environ.news per ulteriori storie sui benefici per la salute degli spazi verdi.

Guarda il video qui sotto che parla dell’abuso di farmaci da prescrizione.

Questo video è tratto dal canale Drug Free World in poi Brighteon.com.

Altre storie correlate:

Natura e longevità: Vivere vicino a spazi verdi trovati per promuovere la salute pubblica.

Vivere vicino alla natura può aiutare a migliorare la tua salute mentale durante la pandemia di coronavirus, suggerisce uno studio.

Vivere in aree urbane rumorose legate a livelli di stress più elevati, mancanza di esercizio fisico e maggiore rischio di ictus, mettono in guardia gli scienziati.

Trascorrere almeno 2 ore nella natura a settimana migliora la salute generale e il benessere psicologico, mostra uno studio.

Le fonti includono:

JPost.com

OEM.BMJ.com

NASDOnline.org

Planetizen.com

Brighteon.com



Source link

Lascia un commento

Leggi anche