0 3 minuti 1 anno


Il dottor Anthony Fauci ha avvertito che gli americani dovranno presto affrontare un “inverno buio” a meno che la stragrande maggioranza di loro non prenda l’iniezione di COVID.

“Sai, se non facciamo vaccinare le persone che hanno bisogno di essere vaccinate, e otteniamo che si confonda con una stagione influenzale, potremmo avere un inverno buio e cattivo”, ha detto Fauci durante un’intervista di giovedì su “The Takeout” podcast con il maggiore Garrett.

(Le osservazioni rilevanti iniziano alle 15:30)

“Potremmo anche evitare un inverno buio e brutto se facciamo vaccinare le persone ad un livello molto alto nelle prossime settimane a un mese o due”, ha aggiunto.

Ricorda, Joe Biden ha detto che l’America si stava dirigendo verso un “inverno buio” quasi un anno fa quando nessuno negli Stati Uniti era stato vaccinato.

Ma secondo Fauci, stiamo ancora andando verso un “inverno oscuro” nonostante il fatto che 183 milioni di americani abbiano ricevuto l’iniezione di COVID.

I casi di COVID sono esponenzialmente più alto ora rispetto a questo periodo dell’anno scorso, quando non così tanti americani hanno ricevuto il vaccino, il che suggerisce che l’iniezione non è efficace nel prevenire l’infezione da COVID.

Fauci di recente si è imbattuto nella CNN quando ha cercato di rispondere al motivo per cui le persone dovrebbero ancora sparare quando è stato scoperto che l’immunità naturale fornisce una protezione 27 volte maggiore rispetto al jab.

“Non ho una risposta davvero ferma per te su questo. È qualcosa di cui dovremo discutere per quanto riguarda la durata della risposta”, ha detto Fauci.


Un rapporto bomba ha concluso che gli scienziati dell’Istituto di virologia di Wuhan e i loro partner affiliati hanno tentato di ottenere 14 milioni di dollari di finanziamenti dal braccio scientifico del Pentagono DARPA per alterare geneticamente i virus, inclusi i coronavirus dei pipistrelli, e renderli più infettivi per l’uomo, appena diciotto mesi prima della successiva epidemia e pandemia.





Source link

Lascia un commento

Leggi anche