0 8 minuti 6 giorni

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE



Immagine: esposizione alla luce blu collegata a un aumento del rischio di pubertà ad esordio precoce e futuri problemi di fertilità

(Natural News) L’uso dei dispositivi è diventato più comune negli ultimi anni. Sia gli adulti che i bambini trascorrono spesso ore su telefoni, tablet, laptop e altri dispositivi per lavoro, scuola o intrattenimento.

Ma secondo uno studio, l’esposizione alla luce blu emessa da telefoni cellulari e tablet in giovane età può aumentare il rischio di un esordio precoce della pubertà in un bambino. L’esposizione alla luce blu può anche danneggiare la loro fertilità in futuro.

I ricercatori che hanno condotto lo studio hanno presentato i loro risultati al 60° incontro annuale della Società europea di endocrinologia pediatrica.

Pericoli della luce blu

I risultati di uno studio sugli animali condotto da un gruppo di ricerca turco hanno rivelato che la luce blu aumentava i livelli di ormoni riproduttivi nei ratti che ne erano regolarmente esposti. L’esposizione alla luce blu ha fatto passare prima la pubertà degli animali e ha causato cambiamenti alle loro ovaie che potrebbero potenzialmente danneggiare la fertilità futura.

Mentre i pericoli della luce blu per dormire sono stati a lungo esplorati in molti studi, gli esperti temono che l’uso costante di smartphone e tablet tra i giovani possa essere più dannoso di quanto si credesse in precedenza. L’esposizione alla luce blu potrebbe anche essere collegata a un aumento della pubertà precoce o della pubertà ad esordio precoce, che si verifica quando un bambino attraversa la pubertà troppo presto.

La ricerca ha scoperto che la pubertà precoce può essere collegata a tassi più elevati di depressione e ansia per tutta la vita. Era anche associato al cancro al seno e all’utero. (Correlato: gli effetti dannosi della luce blu peggiorano con l’età, rivela lo studio.)

Esposizione alla luce blu e pubertà ad esordio precoce

La dott.ssa Aylin Kilinc Ugurlu, uno dei ricercatori, ha spiegato che un’esposizione sufficiente alla luce blu ha alterato i livelli di melatonina, modificato i livelli di ormone riproduttivo e causato un inizio precoce della pubertà nei ratti. Più lunga è l’esposizione, prima è l’inizio, ha aggiunto Ugurlu.

Brighteon.TV

Il team di ricerca ha osservato 18 ratti femmine per lo studio. I soggetti animali sono stati divisi in tre gruppi:

  1. Il primo gruppo è stato sottoposto a un normale ciclo di luce.
  2. Il secondo gruppo è stato esposto a sei ore di luce blu ogni giorno.
  3. Il terzo gruppo è stato esposto a 12 ore di luce blu al giorno.

In entrambi i gruppi a luce blu, la pubertà si è verificata tra i ratti significativamente prima del previsto.

Anche i ratti nel gruppo a luce blu di 12 ore hanno sperimentato la pubertà prima del gruppo di sei ore, suggerendo un legame tra una maggiore esposizione alla luce blu e il tempo della pubertà. I ricercatori hanno anche riferito che i ratti nei due gruppi di luce blu avevano livelli elevati di estradiolo e ormoni riproduttivi luteinizzanti, il che è coerente con la pubertà ad esordio precoce.

I ricercatori hanno anche registrato cambiamenti fisici all’interno del tessuto ovarico dei ratti. Sebbene non siano sicuri della coerenza di questi risultati negli esseri umani, i cambiamenti osservati nei ratti suggeriscono i potenziali pericoli di un’esposizione prolungata alla luce blu.

“Trattandosi di uno studio sui ratti, non possiamo essere sicuri che questi risultati vengano replicati nei bambini, ma i dati suggeriscono che l’esposizione alla luce blu potrebbe essere considerata un fattore di rischio per l’inizio precoce della pubertà”, ha concluso Ugurlu.

Ma i risultati dello studio non sono nuovi. La ricerca ha dimostrato che i tassi di pubertà precoce, soprattutto nelle ragazze, sono in aumento da decenni.

L’età media della pubertà negli Stati Uniti è scesa da 12 a 10 anni per le femmine. In particolare, i neri e gli ispanici stanno attraversando la pubertà in media circa un anno prima.

Ci sono anche altri aspetti negativi a lungo termine legati alla pubertà precoce, come il legame tra la pubertà precoce e lo sviluppo del cancro, che è ancora inspiegabile.

La pubertà precoce è anche legata a molte esperienze traumatiche causate da una giovane ragazza che cresce troppo in fretta.

Suggerimenti per proteggere te stesso e i tuoi bambini dai danni della luce blu

Anche gli adulti devono stare attenti all’esposizione alla luce blu. Segui i suggerimenti di seguito per proteggere i tuoi figli e il resto della tua famiglia dai potenziali effetti collaterali negativi dell’esposizione alla luce blu.

Imposta un coprifuoco tecnologico

Stabilisci un programma notturno e fai sapere ai tuoi figli che non possono usare i loro telefoni o altri dispositivi elettronici un’ora prima di coricarsi. Se i tuoi figli hanno difficoltà a rispettare il coprifuoco, imposta una sveglia per aiutarli a ricordarsi di spegnere gli schermi a una certa ora.

Se sono troppo svegli per andare a letto, pianifica altre attività rilassanti come leggere o colorare. Dai l’esempio e limita l’uso degli schermi prima di andare a dormire.

Crea aree prive di tecnologia nella tua casa

Per garantire un sonno riposante a tutta la famiglia, tieni i telefoni e altri dispositivi fuori dalla camera da letto, soprattutto lontano dal materasso.

Questo può essere difficile per alcuni bambini, ma aiutarli a mantenere questa sana abitudine può ridurre significativamente l’esposizione notturna alla luce blu. Riduce inoltre la tentazione di utilizzare i dispositivi prima di andare a dormire ed elimina la possibilità di essere svegliati da sms, chiamate o altre notifiche.

Usa i filtri per la luce blu

Prova a indossare occhiali speciali che aiutano a filtrare la luce blu per combattere gli effetti collaterali negativi dell’esposizione alla luce blu prima di andare a letto. Puoi anche utilizzare app di filtraggio della luce blu.

Infine, puoi cambiare la tonalità del colore dello schermo del tuo telefono o tablet verso lunghezze d’onda più calde dello spettro luminoso.

Modifica le impostazioni del dispositivo

Molti dispositivi elettronici moderni includono opzioni per “modalità notturna” o “modalità oscura” che cambiano lo sfondo dello schermo in nero. Queste modalità aiutano a ridurre l’esposizione alla luce blu.

Garantire l’esposizione alla luce diurna

L’esposizione alla luce intensa durante il giorno aiuta a sincronizzare i ritmi circadiani e favorisce la sonnolenza prima di coricarsi. Assicurati che tutta la famiglia riceva molta luce diurna, brillante e naturale.

Visita EyeHealth.news per ulteriori suggerimenti su come migliorare la salute degli occhi ed evitare gli effetti dannosi della luce blu.

Guarda il video qui sotto per saperne di più sulla scienza dietro i vantaggi degli occhiali che bloccano la luce blu.

Questo video è dal canale Health Ranger Store in poi Brighteon.com.

Altre storie correlate:

I polifenoli nel mirtillo di palude proteggono gli occhi dai danni della luce blu.

Si è scoperto che la luce blu accelera l’invecchiamento e danneggia le cellule retiniche.

Il lato oscuro della luce blu: guardare costantemente uno schermo fa male agli occhi, alla pelle, al sonno e alla salute.

Le fonti includono:

DailyMail.co.uk

Sleep Foundation.org

Brighteon.com



Source link

Lascia un commento

Leggi anche