0 5 minuti 3 giorni



Immagine: tutto esaurito: Elon Musk afferma che i media indipendenti rimarranno banditi su Twitter;  solo i media

(Notizie naturali) Come molti si aspettavano che avrebbe fatto, Elon Musk ha cambiato idea e ha deciso di mantenere Twitter così com’è con i media indipendenti vietati dalla pubblicazione di contenuti.

In un annuncio del 18 novembre, Musk ha annunciato che la nuova politica di Twitter sotto la sua guida “è la libertà di parola, ma non la libertà di accesso”. Ciò che intende con questo è che solo i contenuti “affidati” saranno visti da altri che utilizzano la piattaforma, mentre i contenuti indipendenti rimarranno oscurati e nascosti alla vista.

“I tweet negativi / di odio saranno massimizzati e demonetizzati, quindi nessuna pubblicità o altre entrate su Twitter”, ha spiegato Musk. “Non troverai il tweet a meno che tu non lo cerchi specificamente, il che non è diverso dal resto di Internet.” (Correlato: ricordi quando Elon Musk ha chiesto al governo cinese comunista di censurare tutti i contenuti dei social media nel paese che criticano Tesla e i suoi veicoli della spazzatura?)

Musk avrebbe seguito quel tweet con un altro affermando che il suo libertà dalla portata politica “si applica solo al singolo tweet, non all’intero account”.

Elon Musk ha ottenuto la sua retorica sulla “libertà di contatto” da Jonathan Greenblatt del gruppo di odio Anti-Defamation League (ADL)

La piccola battuta apparentemente intelligente di Musk sulla “libertà di parola, non libertà di accesso” non è nemmeno venuta dal suo cervello, ovviamente, perché sotto quelle pile di miliardi illeciti, Musk è solo un altro burattino globalista che recita la sua parte nel mondo palcoscenico.

Si scopre che Musk ha rubato queste parole a Jonathan Greenblatt dell’Anti-Defamation League (ADL), essendo l’ADL un importante gruppo di odio che diffama i bianchi e denigra costantemente il Primo Emendamento.

Brighteon.TV

Twitter sotto Musk non sarà diverso o migliore di Twitter sotto l’ultimo gruppo di globalisti, a parte Donald Trump che può twittare… sbadiglio. Incontra il nuovo capo, come il vecchio capo.

Molti hanno sospettato che Musk non avrebbe cambiato nulla e che questo fosse solo uno stratagemma per lui per prendere il controllo di un altro impero tecnologico, tutto per guadagno personale, ovviamente.

Shadow-banning è l’equivalente di rinchiudere una persona all’interno di una scatola insonorizzata e permettergli di parlare dove nessun altro può sentirlo. È così che conservatori e indipendenti continueranno a essere trattati su Twitter mentre le fonti “autorevoli” di sinistra sono libere di dire e fare quello che vogliono.

Chris Menahan di Liberazione dell’informazione mettilo così in un tweet che è stato probabilmente bandito dall’ombra da Musk per contenere “hate:”

“Hai la libertà di parola, ma se lo riteniamo ‘odio’ ti metteremo in questa scatola dove nessuno può sentirti… I tuoi diritti di libertà di parola saranno completamente protetti all’interno della scatola.”

Si potrebbe presumere che Greenblatt sia entusiasta dell’annuncio di Musk, ma non lo è. La pagina Twitter ufficiale dell’ADL continua a lamentarsi del fatto che Musk non stia ancora facendo abbastanza per censurare il “sentimento antisemita”, ovvero tutto ciò che critica in qualche modo l’agenda globalista.

“Sembra un’ottima idea, ma la nostra ricerca di questa settimana mostra che non solo non hai le risorse, ma non stai nemmeno dando la priorità a ciò che è necessario per farcela”, ha piagnucolato Greenblatt in un tweet minaccioso. “Ti suggeriamo di continuare a leggere.”

Greenblatt avrebbe continuato a fornire grafici e numeri affermando che ci sono troppe persone che twittano cose su “ebrei” e “giudaismo” su Twitter, parole che apparentemente non vuole vedere menzionate su Twitter in nessun contesto diverso dalla lode.

“L’ADL sta insegnando agli scolari di tutta l’America che solo i bianchi possono essere razzisti e diffondendo nei media la menzogna che gli ‘estremisti bianchi’ di destra sono la più grande minaccia terroristica americana (entrambi tentativi deliberati di creare un sentimento anti-bianco) mentre allo stesso tempo chiedono che qualsiasi “sentimento” negativo nei confronti del proprio gruppo sia censurato”, scrive Sean Adl-Tabatabai per Giornale.

Le ultime notizie su Elon Musk e il suo nuovo giocattolo su Twitter sono disponibili su Censorship.news.

Le fonti per questo articolo includono:

Newspunch.com

NaturalNews.com



Source link

Lascia un commento

Leggi anche