0 5 minuti 2 settimane



Immagine: verifica dei fatti: dozzine di gruppi per la sovranità alimentare firmano una lettera aperta che condanna Bill Gates per aver imposto tecnologie che stanno peggiorando la fame nel mondo

(Natural News) In risposta alla sua nuova affermazione secondo cui la “tecnologia” è la soluzione alla fame nel mondo e alla sovranità alimentare, all’eugenista miliardario Bill Gates è stata inviata una lettera aperta firmata da 50 organizzazioni dedite alla sovranità alimentare e alle questioni di giustizia alimentare che gli dicevano che è completamente sbagliato.

La lettera affronta numerose dichiarazioni che Gates ha fatto a artisti del calibro di Il New York Times e L’Associated Press (AP) negli ultimi mesi su come la natura stessa non sia sufficiente a nutrire il mondo – solo lui e i suoi scagnozzi possono farlo accadere.

“In entrambi gli articoli, fai una serie di affermazioni che sono inesatte e devono essere contestate”, si legge nella lettera, indirizzata direttamente a Gates. (Correlato: Bill Gates possiede un brevetto sul coronavirus di Wuhan [Covid-19].)

“Entrambi i pezzi ammettono che il mondo attualmente produce cibo a sufficienza per nutrire adeguatamente tutti gli abitanti della terra, eppure continui a diagnosticare fondamentalmente erroneamente il problema come relativo alla bassa produttività; non abbiamo bisogno di aumentare la produzione quanto di garantire un accesso più equo al cibo”.

I firmatari, che includono la Community Alliance for Global Justice, AGRA Watch e l’Alliance for Food Sovereignty in Africa, hanno anche criticato l’affermazione di Gates secondo cui in qualche modo il mondo è “sotto-investito nell’innovazione agricola” e che il cosiddetto ” Green Revolution” è “una delle cose più grandi che siano mai accadute”.

“Ci sono già molte proposte e progetti tangibili e in corso che lavorano per aumentare la produttività e la sicurezza alimentare – dagli impianti di produzione di biofertilizzanti e biopesticidi, ai programmi di formazione agroecologica degli agricoltori, alla sperimentazione di nuove tecniche di gestione dell’acqua e del suolo, sistemi agricoli a basso input e specie vegetali che dissuadono i parassiti”, si legge inoltre nella lettera.

Brighteon.TV

Bill Gates parla di spopolamento, non di nutrire il mondo

Per quanto riguarda le affermazioni della Rivoluzione Verde, la lettera spiega che questo “clamoroso successo”, come lo chiama Gates, “ha fatto ben poco per ridurre il numero di persone che soffrono la fame nel mondo o per garantire un accesso equo e sufficiente al cibo”. Allo stesso tempo, ha creato “una miriade di altri problemi”, affermano i firmatari.

Tali problemi includono gravi problemi ecologici come il degrado del suolo a lungo termine, la massiccia disuguaglianza nelle società in cui è stato implementato e l’indebitamento verso altri paesi, ad esempio l’epidemia di suicidi degli agricoltori in India.

Gates non menziona mai nulla di tutto ciò, ovviamente, perché decostruisce tutte le sue affermazioni come sciocchezze. La lettera lo sottolinea in termini un po’ più gentili, anche se il messaggio è ancora forte e chiaro che Gates lo è dire bugie ogni volta che parla ai media di tali questioni.

Naturalmente, Gates vuole anche molti più semi geneticamente modificati (OGM) utilizzati in agricoltura. La lettera affronta anche questo, affermando che abbiamo già molti semi “resistenti al clima” che vengono “sviluppati dagli agricoltori e scambiati attraverso mercati di semi informali”.

“Fai parte della creazione dello stesso problema che chiami”, dice la lettera a Gates. “L’iniziativa AGRA (Alliance for a Green Revolution in Africa), che la vostra fondazione continua a finanziare, ha anche promosso una legislazione restrittiva sui semi che limita e limita l’innovazione delle colture a laboratori e aziende dotati di risorse adeguate”.

Piuttosto che facilitare un’innovazione più diffusa, le “soluzioni” che Gates presenta sempre in realtà spingono il mercato agricolo, cioè le sementi, verso la privatizzazione e il consolidamento, due cose che sono disastrose per una società libera ed equa.

Gates deve “fare un passo indietro e imparare da quelli sul campo”, esorta la lettera, perché ciò che dice ai media non corrisponde a ciò che sta realmente accadendo nella vita reale.

“… invitiamo le testate giornalistiche di alto profilo a essere più caute nel prestare credibilità alle supposizioni imperfette, all’arroganza e all’ignoranza di un uomo bianco ricco, a spese delle persone e delle comunità che vivono e si adattano a queste realtà mentre parliamo”.

Le ultime notizie su Bill Gates sono disponibili su Evil.news.

Le fonti per questo articolo includono:

ChildrensHealthDefense.org

NaturalNews.com



Source link

Lascia un commento

Leggi anche