0 2 minuti 2 mesi


Il Consiglio federale ha recentemente dichiarato un’imminente carenza di energia e torna a governare con poteri speciali. Questo ha delle conseguenze: chiunque diffonda voci rischia fino a tre anni di carcere.

Già durante la “pandemia” Corona c’era un’enorme concentrazione di potere a favore dell’esecutivo. Con il Covid-19 e la legge sulle epidemie, il Consiglio federale ha parzialmente e completamente scavalcato i diritti costituzionali e fondamentali. La legge Covid-19 dovrebbe rimanere in vigore in futuro. A metà settimana il Consiglio nazionale ha approvato a larga maggioranza la proroga della legge fino al 2024 (noi segnalato).

Ma non è tutto: Da venerdì scorso, in questo Paese è in vigore segretamente la legge di emergenza. Perché il Consiglio federale ha un’imminente carenza di energia chiamato.

La legge federale sull’approvvigionamento economico nazionale (LNG) lo prevede solo in caso di crisi speciali: In altre parole, quando i beni oi servizi diventano estremamente scarsi. In caso di grave carenza o se questa è imminente, al governo vengono attribuiti numerosi poteri aggiuntivi. Inoltre, entrano automaticamente in vigore ulteriori disposizioni penali. Questo è esattamente ciò che è successo ora.



Source link

Lascia un commento

Leggi anche