0 3 minuti 1 settimana

SOSTIENICI CON UNA  DONAZIONE LIBERA SU

Sostienici

In una prima mondiale, gli scienziati israeliani hanno creato “embrioni sintetici” senza utilizzare spermatozoi o cellule uovo, avendo prelevato solo cellule staminali dalla pelle dei topi.

L’esperimento rivoluzionario, i cui risultati sono stati pubblicati questa settimana sulla rivista peer-review Cell, ha visto le cellule staminali prelevate dai topi “autoassemblare” in una struttura simile a un embrione con un tratto intestinale, un cervello e persino un cuore pulsante.

Secondo il biologo cellulare Professor Jacob Hanna del Weizmann Institute of Science, i risultati sono stati davvero un “notevole” risultato. “Non c’erano spermatozoi, ovuli e utero, ma siamo riusciti a ottenere embrioni formati da sole cellule staminali fino a otto giorni – un terzo del periodo di gestazione di un topo – con un cuore pulsante”, ha detto a Times of Israel.

Ha detto che questa è la prima volta che un embrione animale così avanzato viene coltivato solo da cellule staminali.

Hanna ha detto al Times che lo studio potrebbe aprire la strada alla crescita di strutture artificiali simili a embrioni che sarebbero state utilizzate in medicina, anche per la crescita di organi umani da trapiantare. “L’embrione è la migliore macchina per la produzione di organi e la migliore biostampante 3D; abbiamo cercato di emulare quello che fa,” Lui ha spiegato.

L’uso di embrioni umani come fonte di cellule staminali per far crescere gli organi trapiantati ha sollevato preoccupazioni etiche, ma la nuova ricerca offre un potenziale modo per aggirare questo problema, ritiene il team di ricerca, poiché le strutture sintetiche simili a embrioni sono simili agli embrioni normali ma non fattibile per l’impianto.

Gli scienziati sono riusciti a coltivare un embrione utilizzando uno speciale sistema di incubazione. Nel meccanismo, ogni embrione si bagna in una bottiglia piena di liquido che gira in modo che l’organismo non si attacchi di lato. L’incubatrice fornisce all’embrione tutte le condizioni necessarie per lo sviluppo, inclusa la concentrazione di gas, la pressione e la temperatura necessarie, mentre il liquido funge da soluzione nutritiva.

Il nuovo esperimento si basa su due precedenti successi che gli scienziati hanno ottenuto negli anni precedenti. Il team di Hanna, in particolare, aveva sviluppato un metodo per riprogrammare le cellule staminali fino alle loro prime fasi di sviluppo, quando hanno il maggior potenziale per assumere ruoli diversi. I ricercatori hanno anche creato un dispositivo che ha permesso loro di far crescere embrioni naturali di topo al di fuori dell’utero.

BOMBA MEDIA : Steve Bannon parla del Grande Reset con Alex Jones.



Source link

Lascia un commento

Leggi anche