0 3 minuti 2 settimane


Shabnam Palesa Mohamed intervista lo scienziato israeliano Shimon Yanowitz su un altro rapporto di strani fenomeni nel sangue di persone vaccinate con vaccini COVID-19. Lo scienziato presenta i dati della sua ricerca e di vari esperti che lavorano su particelle autoassemblanti, organismi sintetici, nastri e tubi, circuiti AI, cristalli a spigoli vivi e ossido di grafene. TrialSite sottolinea che tali rapporti non sono in alcun modo una prova di elementi anomali nei vaccini COVID-19 in attesa di studi più ampi, convalidati e sottoposti a revisione paritaria.

Shimon Yanowitz, uno scienziato indipendente e ricercatore specializzato in ingegneria elettrica (visione artificiale, microscopia, radiazioni elettromagnetiche e 5G, microelettronica), ha passato gli ultimi tre anni a indagare sulle affermazioni secondo cui nei vaccini COVID-19 c’è di più di quanto annunciato dall’industria e dalle autorità di regolamentazione .

Ma alcuni potrebbero essere critici nei confronti dello scienziato che sembra affermare, secondo almeno un’intervista, che non c’era l’influenza spagnola del 1918 ma piuttosto una cospirazione dei Rockefeller, secondo i post di altri media che includono interviste con Yanowitz. Sembra una tariffa cospiratoria.

Pfizer ha messo a verbale in Europa che i suoi vaccini non contengono materiali a base di ossido di grafene. Vedere il collegamento a Reuters.

Indipendentemente da ciò, Yanowitz e un gruppo di scienziati scettici che la pensano allo stesso modo in tutto il mondo hanno continuato a tentare di ottenere l’accesso alle fiale per confrontarle in modo indipendente utilizzando studi di microscopia ottica ed elettronica sia nel sangue vaccinato che in quello non vaccinato. A causa di leggi e disposizioni contrattuali che rendono difficile l’accesso, è spesso estremamente difficile ottenere e rendere accessibile il contenuto dei vaccini – una prova legittima della catena di custodia. E senza questo, il risultato dello studio è altamente discutibile.

Yanowitz partecipa a gruppi che si occupano di questi problemi, alcuni dei quali sono stati riportati anche da questi media. È un gruppo marginale paranoico ossessionato dalle teorie del complotto? O forse un’opposizione controllata che cerca di distogliere l’attenzione da indagini più serie sul COVID-19? O anime ben intenzionate e indipendenti che hanno incontrato scoperte anomale profondamente inquietanti? Forse un altro scenario?

Un forum per questo gruppo è la rivista IJVTPR, nota per consentire un considerevole sentimento anti-vaccinazione. Secondo una voce in quella rivista: “Tra luglio 2021 e agosto 2022, prove di ingredienti non divulgati nei vaccini COVID-19 sono state pubblicate da almeno 26 ricercatori/gruppi di ricerca in 16 paesi diversi in cinque continenti utilizzando analisi spettroscopiche e microscopiche”.



Source link

Lascia un commento

Leggi anche