0 11 minuti 3 giorni

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


attraverso Filippo Wegmann a Filo trasparente reale

Fino a mercoledì, c’era una routine alla Casa Bianca.

La media nazionale per un gallone di benzina scenderebbe e lo staff del presidente lo farebbe pubblicamente celebrare il tuffo come una prova in più che la decisione di sfruttare la riserva strategica di petrolio stava aiutando l’americano quotidiano. E mentre il gas non era, e non è ancora, economico, la serie negativa è stata innegabile. È durato 99 giorni consecutivi.

Ma JD Vance non lo vede come un progresso significativo quando i prezzi rimangono alti. Semmai, il repubblicano dell’Ohio ora dice che la serie “dovrebbe essere uno scandalo nazionale”.

TENDENZA: Il presidente Trump a Sean Hannity: “Penso che abbiano preso la mia volontà” durante il raid di Mar-A-Lago (VIDEO)

“Il fatto che stiamo esaurendo le riserve petrolifere di questo paese, in modo che Joe Biden possa rivendicare una vittoria sui prezzi del gas per le elezioni di medio termine, è la cosa più politicamente egoista che un presidente americano abbia fatto di recente”, ha detto Vance a RealClearPolitics.

Piuttosto che rilasciare più di 240 milioni di barili da quella fornitura di emergenza, prima in risposta a la pandemia di coronavirus poi l’invasione russa dell’Ucraina, Vance ha un suggerimento più semplice per Biden, già pronto per la campagna elettorale mentre gareggia con il democratico Tim Ryan per il seggio aperto al Senato dell’Ohio: “Quello che Biden dovrebbe fare è lasciare che le compagnie americane trivellano il petrolio, raffinano il petrolio, e trasportare petrolio”.

Vance vuole che gli elettori ritengano Ryan responsabile delle politiche energetiche di Biden – per tenere a mente, ad esempio, la moratoria della Casa Bianca sui nuovi contratti federali di petrolio e gas mentre votano a novembre. Il repubblicano non inquadra questo come un semplice problema economico. Crede che sia anche emblematico di un più ampio divario di classe in America tra coloro che possono facilmente resistere ai cambiamenti portati dalle nuove politiche climatiche e coloro che non possono.

“Le élite che guidano la politica democratica guadagnano tutti troppi soldi per preoccuparsi dell’inflazione. Vivono in città dove molti di loro non hanno nemmeno la macchina per cominciare”, ha affermato. “Ma qui in Ohio, la maggior parte di noi ha bisogno di comprare benzina per poter lavorare e fare le cose che dobbiamo fare per vivere”.

Quel tipo di messaggio populista dovrebbe risuonare in uno stato che Donald Trump ha sostenuto di otto punti percentuali nel 2020. Ma la corsa al Senato dell’Ohio rimane un problema e, secondo la media di RealClearPolitics, Vance guida Ryan per solo due punti. Un motivo: Ryan ha corteggiato in modo aggressivo gli elettori indipendenti, facendo una campagna su come si è diviso con il suo stesso partito al Congresso, anche occasionalmente schierandosi con Trump, e accusando il suo avversario – un laureato in giurisprudenza di Yale, ex avvocato aziendale e un tempo venture capitalist della Silicon Valley – di essere il vero elitario fuori dal mondo.

Ma quando Ryan ha detto di recente a idraulici e installatori di vapore che era ora di “dare tutto sul gas naturale” e che il combustibile fossile era “un’opportunità infernale per l’Ohio orientale”, Vance ha respinto.

“Il ragazzo scommette sul fatto che siamo stupidi”, ha detto il repubblicano, insistendo sul fatto che la “spinta” della “carriera pubblica di Ryan” ha cercato di vietare i combustibili fossili, ma ora che si sta candidando in Ohio in tutto lo stato, sa è impopolare e lui ne sta fuggendo”.

La campagna di Vance sostiene che il rappresentante Ryan, nonostante la sua retorica da colletti blu, non è diverso da qualsiasi altro progressista liberale. I repubblicani sottolineano come il deputato di Youngstown ha detto al Washington Post nel 2019 che il governo federale dovrebbe “aumentare in modo significativo la supervisione e la regolamentazione” dell’industria del gas naturale e, se le aziende non migliorano il proprio record ambientale, dovrebbero “intervenire e interrompere le operazioni di fracking”. Vance nota anche che Ryan ha sostenuto la moratoria delle perforazioni di Biden e legislazione contraria deregolamentare il processo di autorizzazione per oleodotti e gasdotti.

Secondo Vance, il suo avversario “abbandonò completamente” l’industria del petrolio e del gas naturale di fronte all’aumento della regolamentazione dell’attuale amministrazione, “ma dice che ora gli piace il gas naturale perché sa che è politicamente popolare”.

La campagna di Ryan sostiene l’esatto opposto e hanno indicato RCP alle centrali elettriche a gas naturale nel suo distretto natale, come quella a Lordstown che ha detto ad aprile aiuterebbe a “far cadere le gambe di Vladimir Putin da sotto di lui”.

Il team di Ryan cita anche una lettera del 2012 che Ryan ha inviato all’allora presidente Barack Obama incoraggiando l’amministrazione a sostenere l’esportazione di gas naturale liquefatto, il suo sostegno di un gasdotto in Ohio, e il suo recente decisione di co-firmare la legislazione dal senatore Joe Manchin per semplificare il processo di autorizzazione per nuovi progetti energetici domestici.

“Ancora una volta, il fasullo JD Vance di San Francisco sta cercando di nascondere il fatto che ha mentito sul suo sostegno al gas naturale mentendo sul lungo record di Tim di combattere come l’inferno per l’industria energetica dell’Ohio”, ha detto il portavoce della campagna Ryan Jordan Fuja, riferendosi osservazioni Vance ha espresso nel 2020 il sostegno al gas naturale, pur rilevando i suoi limiti per conquistare gli Stati Uniti “per un futuro di energia pulita”.

Mentre la Casa Bianca ha cercato di frenare l’aumento dei costi energetici, Biden ha anche citato l’aumento dei prezzi del gas come affrettando il passaggio verso un futuro in cui il Paese dipende meno dai combustibili fossili. La sua amministrazione ha lanciato veicoli elettrici come una soluzione a lungo termine ciò isolerebbe i conducenti americani dal dolore causato dalla crisi geopolitica come l’attuale guerra in Ucraina. Da parte sua, mentre era in corsa per la nomination presidenziale democratica del 2020 in un campo affollato che includeva Joe Biden, Ryan ha chiesto il divieto dei veicoli a gas.

“Spero che non si debba aspettare fino al 2050. Come stanno andando le cose – Senatore [Bernie] Sanders e io ci siamo occupati un po’ della questione nel dibattito. Era tipo, vietare le auto a benzina nel 2040, e nella mia mente, in tutta onestà, è tutto ok, fantastico, qualunque cosa”, Ryan ha detto agli elettori del New Hampshire. “Ma se stiamo aspettando il 2040 per sbarazzarci dei veicoli a gas, stiamo facendo qualcosa di terribilmente sbagliato”.

Da allora la sua campagna al Senato ha affermato che i commenti di Ryan avevano lo scopo di indicare il suo desiderio di “fare tutto il possibile per creare nuove opportunità di lavoro” per l’Ohio. Ma Vance ribatte che la richiesta di Ryan di vietare i veicoli a gas ha reso la gara una sorta di referendum sul motore a combustione interna. Dice che “le persone dovrebbero essere in grado di guidare qualunque macchina vogliono”.

Che ne è della promessa dell’amministrazione che il futuro di un veicolo elettrico porterà con sé posti di lavoro nel settore manifatturiero? Vance ha trovato coloro che “ricordavano un po’” la vecchia idea dell’era Obama che ai minatori disoccupati si poteva insegnare “a programmare”. Non infanga i nuovi lavori di programmazione di computer o la produzione di nuovi veicoli elettrici per quella materia. “Ma non prendiamoci in giro”, ha detto Vance, “se crei 500 posti di lavoro in veicoli elettrici ma distruggi 2.000 posti di lavoro per i lavoratori automobilistici alimentati a gas, allora in rete, gli abitanti dell’Ohio hanno davvero sofferto”.

Le batterie necessarie per alimentare i veicoli elettrici sono così indissolubilmente legate all’estrazione cinese di litio e cobalto, ha aggiunto Vance, che “a meno che non si sviluppi davvero un’economia nativa americana e tutte queste cose, gli investimenti nel settore dei veicoli elettrici potrebbero aiutare un po’ ma, in rete, faranno peggiorare la situazione a molti abitanti dell’Ohio.

Parlare di una rivoluzione dell’energia pulita da parte dei Democratici è alto. I risultati, secondo Vance, sono disastrosi.

“Viviamo nell’economia energetica più gonfiata della mia vita, in un momento in cui abbiamo la politica più aggressiva per l’energia pulita”, ha affermato. “La promessa chiaramente non ha soddisfatto la realtà. Abbiamo visto a cosa portano queste politiche: ciò a cui portano è l’impoverimento e il furto della classe operaia americana”. La disconnessione tra promesse e risultati, insisteva Vance, era un altro esempio della “enorme differenza di stile di vita tra i liberali costieri e le vere persone della classe media in Ohio”.

Vance e Ryan sono sostenuti dai campioni dei rispettivi partiti che, a loro volta, sono ugualmente impopolari ai lati opposti dell’elettorato. Mentre Biden e Ryan sono apparsi insieme a una cerimonia inaugurale per una nuova fabbrica di chip per computer in Ohio all’inizio di questo mese, il membro del Congresso afferma di essere “indipendente” e ha pubblicamente interrogato se il presidente dovesse cercare un secondo mandato. Nel frattempo Vance, un tempo scettico su Trump come molti conservatori, ora accoglie con favore l’approvazione di Trump.

L’ex presidente ha elogiato Vance come un “incredibile patriota che combatterà ogni giorno contro Biden e i media di sinistra radicale” prima di far esplodere i resoconti dei media secondo cui i candidati repubblicani del Senato lo stavano tenendo a distanza. Non Vance. Quel repubblicano dell’Ohio, ha detto Trump una folla a una manifestazione del sabato, era “baciarmi il culo”.

Alla domanda su quelle parole scelte da Trump, Vance ha risposto: “Senti, so che abbiamo avuto una manifestazione divertente e penso che abbia fatto esattamente quello che doveva fare per la prospettiva della mia campagna, il che è evidenziare il fatto che Tim Ryan è una frode bugiarda che finge di sostenere le politiche di Trump quando, in realtà, sostiene le politiche di Biden e Nancy Pelosi”.

Questo articolo è stato originariamente pubblicato da RealClearPolitics e reso disponibile tramite RealClearWire.





Source link

Lascia un commento

Leggi anche