0 7 minuti 2 mesi


Un token non fungibile per yacht virtuale (NFT) è stato venduto per la cifra sbalorditiva di $ 650.000, ma questo non è nulla rispetto alle decine di milioni pagati per l’opportunità di rivendicare la proprietà di pezzi di proprietà digitale più costosi.

Il Metaflower Super Mega Yacht era venduto il 23 novembre a un donatore anonimo noto come 35D0CA per 149 ETH (Ethereum), equivalenti all’incirca a $ 650.000. Ha due eliporti, una piscina all’aperto e altre strutture di lusso rese in un 3D a basso poligono e rudemente strutturato modello.

NFcosa?

La vendita significa sostanzialmente che 35D0CA, chiunque essi siano, è ora elencato come il proprietario dello yacht virtuale in un database pubblico distribuito che è difficile da manomettere. Se offerto un importo adeguato, possono autorizzare una nuova voce per modificare lo stato di proprietà.

Se ti suona familiare dopo aver letto delle criptovalute, sei sulla strada giusta. La tecnologia blockchain che sta alla base di Bitcoin, Ethereum, Doge e innumerevoli altri è anche sotto il cofano del mercato NFT. La differenza è che nel caso delle NFT, il registro digitale tiene traccia dei diritti di proprietà su un file specifico anziché sugli importi di valuta virtuale intercambiabile.

RT

“Quantum” di Kevin McCoy. Immagine da https://static.mccoyspace.com/gifs/quantum.gif

Il primo NFT in assoluto è stato “coniato” a maggio 2014 sulla blockchain Namecoin. Sette anni dopo, quando la tecnologia è diventata mainstream, la proprietà dell’opera d’arte pionieristica chiamato ‘Quantum’ era venduto dal suo creatore, Kevin McCoy, per $ 1.472.000 da Sotheby’s. Puoi scaricare una copia del file gif facendo clic con il pulsante destro del mouse e salvandolo.

NFT più costosi e insoliti

La corona per la NFT più costosa mai venduta è detenuta da una basata sul lavoro dell’artista noto come Beeple. Proprietà di “Everydays: the First 5000 Days”, un collage jpg di immagini che ha creato come parte di un progetto precedente, rete $ 69,346.250 a Christies a marzo.

Mentre molti NFT sono per opere di arte visiva, tutto ciò a cui puoi collegarti su Internet può essere scambiato come uno. Film e musica digitali, risorse di videogiochi e altre cose sono state scambiate in questo modo.

Un famoso esempio è il primo tweet di Jack Dorsey, il CEO uscente di Twitter. Era venduto per $ 2.915.835,47 a marzo, con i proventi secondo quanto riferito devoluti in beneficenza. L’NFT include i metadati del tweet, come il timestamp.

A novembre, un appezzamento di terreno virtuale nel mondo del gioco online Decentraland è stato venduto per un importo record nella valuta della piattaforma, pari a 2.428.740 dollari. Il proprietario, l’investitore di criptovalute Tokens.com, ha affermato che la sua nuova proprietà, che misura 6.090 piedi quadrati virtuali (566 metri quadrati), integrerà gli immobili di proprietà della società nel mondo reale.

A maggio, UC Berkeley ha venduto un NFT chiamato “The Fourth Pillar” per $ 54,360. È un collage di 10 pagine che descrivono in dettaglio la ricerca sull’immunoterapia del cancro di James Patrick Allison, per la quale ha condiviso il Premio Nobel 2018 per la fisiologia o la medicina. L’università ha mantenuto per sé il brevetto derivante dall’opera.

Dollari per i pixel

In passato, le persone non avevano bisogno di un ecosistema NFT per scambiare risorse puramente virtuali. I giocatori con tasche profonde hanno acquistato personaggi ben equipaggiati nei giochi online per decenni. Un elfo della notte in World of Warcraft di Blizzard è stato venduto per $ 9.500 nel 2007 – con l’account successivamente sospeso dallo sviluppatore del gioco per aver violato i termini di utilizzo.

EVE Online, un gioco di simulazione spaziale famoso per la sua economia guidata dai giocatori, è noto anche per la sua costosa e potente navicella spaziale. L’anno scorso, una nave rara è stata venduta nel gioco per $ 33.000 e un’enorme guerra tra le fazioni dei giocatori avvenuta nel 2014 ha causato danni stimati a $ 300.000 alla navicella spaziale virtuale.

Il gioco Entropia Universe è particolarmente famoso (o famigerato) per aver stabilito record per l’hosting delle proprietà virtuali più costose, grazie al supporto integrato per queste transazioni. Una location chiamata Crystal Palace è stata venduta per $ 330.000 nel 2009. Tre anni dopo, Planet Calypso ha raccolto ben 6 milioni di dollari.

Sembra una truffa?

Gli NFT, come molte cose, sono tanto preziosi quanto le persone con soldi decidono che lo siano. Se il tuo obiettivo è parcheggiare la tua ricchezza da qualche parte, acquistare i diritti di vantarsi per le immagini di scimmie con i cappelli è essenzialmente lo stesso che acquistare dipinti di Jackson Pollock. E non hai nemmeno bisogno di un caveau controllato dall’ambiente per preservare il tuo acquisto.

Al rovescio della medaglia, qui si applicano tutti i rischi dell’investimento artistico. Nessuno può garantire che gli NFT non passeranno di moda in un anno o due e la tua carrozza magica virtuale si trasformerà di nuovo in una zucca.

Inoltre, ci sono svantaggi derivanti dalla tecnologia stessa. Le moderne blockchain consumano energia e sono relativamente lente. I tuoi diritti di proprietà dipendono dall’integrità del collegamento al file elencato nel registro.

E il principio del “caveat emptor” è più importante che mai – se vuoi che il tuo acquisto provenga dall’autore effettivo dell’opera e non da qualcuno che cerca di frodare sia te che loro.


Il continuo insabbiamento dell’operazione di ricatto sessuale infantile dell’élite globale



Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche