0 8 minuti 2 settimane

Questo strano dispositivo protegge la tua auto dai ladri...

SCOPRI COME FATi Mappo!


Il governo britannico ha addestrato segretamente i servizi di sicurezza giordani in tecniche note come “sfruttamento dei media digitali” utilizzate per monitorare, manipolare e interrompere il dissenso nel regno.

Documenti trapelati visionati da The Cradle rivelano che il Regno Unito ha addestrato segretamente i servizi di sicurezza giordani sulle tecniche del famigerato servizio di sicurezza e cyber del Regno Unito GCHQ, che fornisce informazioni sui segnali al governo e alle forze armate del Regno Unito.

In tre intense sessioni settimanali di formazione finanziate dal Ministero degli Esteri tenutesi tra giugno 2019 e marzo 2020, i membri del losco ramo speciale della direzione della pubblica sicurezza, scelti con cura dall’ambasciata britannica ad Amman, sono stati addestrati nelle complessità dello “sfruttamento dei media digitali”. informato.

In teoria, l’esercizio dovrebbe aiutare le autorità giordane a estrarre efficacemente i dati dai dispositivi digitali per migliorare le loro capacità investigative e migliorare la qualità delle forze dell’ordine, in particolare nel campo del terrorismo.

Ciò, a sua volta, consentirebbe una migliore condivisione delle prove tra Amman e Londra e porterebbe a una maggiore cooperazione operativa.

Tattiche comprovate

Come i lettori di The Cradle sapranno a questo punto, i nobili obiettivi dichiarati ufficialmente dei vari programmi di sostegno alla sicurezza e di riforma di Whitehall nell’Asia occidentale potrebbero non coincidere con la realtà sottostante di quegli sforzi.

Ad esempio, questo foglio ha precedentemente esposto l’uso di agenti e tecnologia britannici nei servizi di intelligence libanesi con il pretesto di insegnare loro come utilizzare strumenti forensi digitali. Ciò consente a Londra di monitorare da vicino le proprie attività e i cittadini libanesi.

Questi programmi sono gestiti dall’appaltatore del governo britannico Torchlight, una società che impiega veterani dell’esercito e dell’intelligence britannici con autorizzazioni di sicurezza elevate. La stessa compagnia era anche responsabile dell’addestramento delle forze speciali giordane.

Secondo le dichiarazioni dell’azienda al Ministero degli esteri federale, dopo una “visita completa in loco” nel 2018, i dipendenti della direzione erano già “attrezzati in modo soddisfacente in termini di hardware e software” per effettuare una “valutazione dei media digitali”.

spiare i cittadini

Tuttavia, Torchlight ha ritenuto di “non essere adeguatamente addestrato per realizzare il pieno potenziale delle attrezzature di cui dispone.” Date le risorse a disposizione della Direzione, questo “potenziale” potrebbe essere motivo di grande preoccupazione.

Ad esempio, Torchlight ha notato che Special Branch utilizza la gamma di prodotti di Cellebrite per la ricognizione digitale. Cellebrite, una società israeliana i cui clienti includono diversi governi repressivi, produce tecnologia che può essere utilizzata per violare dispositivi crittografati ed estrarre e analizzare tutti i dati in essi contenuti.

Sebbene la società abbia contribuito a risolvere oscuri casi di omicidio, è principalmente utilizzata per monitorare le attività di attivisti per i diritti umani, giornalisti e dissidenti.

Il background professionale dello staff di Torchlight coinvolto nel progetto di formazione giordano è un’ulteriore preoccupazione. Era guidato dal capo della divisione di ricognizione digitale dell’azienda, Andy Tremlett, uno specialista di cyber e guerra elettronica che ha ricoperto posizioni di rilievo presso GCHQ per oltre un decennio.

Durante questo periodo è stato incaricato di “supportare le aree più specializzate e discrete” delle forze speciali britanniche e responsabile dell’espansione della “presenza all’estero” e della “potenziale piattaforma di consegna” dell’agenzia. Queste posizioni gli hanno fornito “una vasta esperienza nell’uso e nello sfruttamento di materiali digitali” e l’integrazione di varie forme di informazioni di intelligence in operazioni di spionaggio più ampie.

Distruggi, nega, degrada e disgrega.

Non vengono forniti ulteriori dettagli sulla capacità di Tremlett di “sfruttare” i dati privati ​​degli obiettivi, anche se si dice che abbia “trascorso una parte significativa della sua carriera nel Joint Threat Research Intelligence Group (JTRIG)”. L’esistenza di questa unità è stata rivelata nel 2014 dall’informatore della US National Security Agency Edward Snowden, e i dettagli delle sue operazioni sono davvero scioccanti.

Il mandato esplicito del JTRIG è quello di utilizzare una varietà di sporchi trucchi per “distruggere, negare, degradare e distruggere” i nemici e “screditarli” pubblicando “informazioni negative” su di loro online e manipolando discussioni su forum Internet e social network.

Una presentazione trapelata delle attività segrete del JTRIG rivela che queste molestie vanno dalla modifica delle immagini del profilo di una persona sui social media al portare la sua paranoia “a un livello completamente nuovo” o semplicemente alla cancellazione del suo blog online anonimo. delle loro vittime” per offuscare la loro reputazione, inviando e-mail e messaggi di testo ai loro colleghi, vicini e amici e organizzando rapine “trappola al miele”.

“Una grande opportunità. Ha molto successo quando funziona”, afferma la presentazione di quest’ultima strategia. “Fai in modo che qualcuno venga accolto da una ‘faccia amica’ su Internet o in un luogo fisico. JTRIG ha la capacità di “plasmare” occasionalmente l’ambiente.

Si dice che la scrittura di post incriminanti sul blog abbia funzionato “una serie di operazioni diverse”, citando “il lavoro in Iran” come esempio particolarmente efficace, sebbene questo non sia approfondito. Altrove, il JTRIG ha affermato di aver “significativamente” interrotto la rete di comunicazioni dei talebani, bombardandoli con chiamate, messaggi e fax “all’incirca ogni 10 secondi”.

Ovviamente, i moduli di formazione di Torchlight non riguardavano principalmente la digital forensics. In effetti, secondo la presentazione trapelata, le operazioni JTRIG relative allo “sfruttamento dei media digitali” riguardavano principalmente l’immissione di informazioni su dispositivi elettronici “compromessi”, comprese “informazioni potenzialmente incriminanti”.

Protezione della monarchia installata dagli inglesi

In Giordania, criticare il re Abdullah II – un membro della dinastia hashemita intronizzata dagli inglesi dopo la prima guerra mondiale in tutta l’Asia occidentale, e lui stesso un veterano dell’esercito britannico – e di funzionari e istituzioni governative è un crimine grave.

I giornalisti vengono regolarmente molestati, arrestati e perseguiti dalle autorità per aver pubblicato rapporti o post anche leggermente critici sui social media. E ci sono sempre più proteste contro la crescente miseria della popolazione.

La prospettiva che la polizia segreta di Amman padroneggi i metodi feroci del JTRIG è quindi, per definizione, preoccupante. È chiaro quanto facilmente potrebbero essere usati per rovinare la vita degli obiettori e/o farli finire in prigione con false accuse.

La volontà della Gran Bretagna di esportare queste tecniche in Giordania non è sorprendente. La dura e ampiamente criticata legge del paese sulla criminalità informatica, che limita la libertà di parola online e il diritto alla privacy dei cittadini, rende il paese un teatro perfetto per le nefaste attività di Londra in altre parti dell’Asia occidentale, contribuendo ad aumentare la loro presenza e a mantenere segrete le intenzioni.

Ad esempio, nei primi giorni della crisi siriana, la Gran Bretagna gestiva una struttura a 45 minuti da Amman che addestrava combattenti per la guerra per procura. I file trapelati su questo progetto prevedevano che alcuni di questi individui si sarebbero successivamente uniti ad Al-Nusra e ISIS e che l’attrezzatura sarebbe stata rubata e utilizzata da loro.

Tuttavia, il Foreign Office non ha espresso preoccupazione per queste prospettive, probabilmente perché il rischio che esse, o il programma di formazione in generale, diventassero mai di dominio pubblico era basso.



Source link

Lascia un commento

Leggi anche