Archivi categoria: visione tv

Leggi e condividi l’informazione libera e indipendente di Green Pass News

Fine Vita – Dietro il Sipario – Talk Show

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Con una durissima nota molti protagonista di “Vita”, lista capitanata da Sara Cunial, hanno deciso di abbandonare il progetto denunciando i limiti dell’ex senatrice pentastellata. La disgregazione di Vita potrà paradossalmente favorire una ricomposizione dell’area del dissenso? Ne parliamo a “Dietro il Sipario” in compagnia di Antonietta Gatti, Enzo Pennetta e Antonello Cresti
_____________
✔️SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT65C0306916355100000009028
INTESTATO A: VISIONE TV
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

✔️SOSTIENICI TRAMITE PAYPAL E CARTA DI CREDITO: https://bit.ly/3yzNVId
✔️ISCRIVITI AL CANALE: https://bit.ly/2SQWDNI



Source link

Il parlamentare russo Andrej Kartapolov ha invitato pubblicamente Mosca a “smettere di mentire”

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Il parlamentare russo Andrej Kartapolov ha invitato pubblicamente Mosca a “smettere di mentire” nei bollettini di guerra.

Ex ufficiale, capo della Commissione Difesa della Duma, seduto nella maggioranza di Vladimir Putin, Kartapolov ha così criticato apertamente la gestione dell’operazione militare speciale in Ucraina: lo ha fatto il 5 ottobre 2022 intervenendo a Solovyov live, una delle più importanti trasmissioni di approfondimento politico in Russia, senza essere interrotto dai giornalisti.

In Italia, a parti inverse, sarebbe possibile una circostanza simile? Ne abbiamo parlato durante il nostro talk show Dietro il sipario: https://www.youtube.com/watch?v=_-zNqX33paI&t=1719s&ab_channel=VisioneTV

Qui di seguito la trascrizione, tradotta in italiano, dell’intervento di Kartapolov:

Per prima cosa, bisogna smettere di mentire, e, tra l’altro, ne abbiamo parlato ripetutamente, ne ha parlato anche [la giornalista] Margarita Simonjan, in modo piuttosto colorito, ma, evidentemente, certi determinati dirigenti non lo sentono.

Giusto ieri ed oggi, leggevo i bollettini militari del Sovinformbureau [l’ufficio di informazioni sovietico] del 1941, di giugno, di luglio, di agosto, di ottobre, quando i tedeschi si erano fatti strada fino a Mosca.

In ogni bollettino, si diceva che da qualche parte ci ritiravamo, da altre respingevamo tenacemente gli attacchi delle forze prevalenti del nemico, da altre ancora avevamo abbandonato certi centri abitati.

Ma in ogni bollettino si diceva che la brigata del compagno tal dei tali ha fatto questo e quest’altro, i nostri gloriosi piloti hanno abbattuto dieci aerei dell’avversario, le nostre perdite sono state di sette aerei.

La gente che ascoltava [lo speaker ufficiale] Levitan e che leggevano questi bollettini nella Pravda, nelle Izvestija, capivano che la situazione era grave, capivano che c’era un pericolo per la nostra Patria, perché il nemico è penetrato nella nostra terra.

Anche adesso, il nemico è sulla nostra terra, e non sto manco parlando dei soggetti della nostra Federazione nuovamente acquisiti: di fatto, tutti i villaggi della regione di Belgorod sono distrutti, la città russa di Valujki, che tra l’altro [storicamente] è una città-fortezza, si trova sotto una continua azione di fuoco.

Il problema è che lo veniamo a sapere da chicchessia, dal governatore, dai dirigenti e dai proprietari dei canali Telegram, dai nostri corrispondenti di guerra, e da nessun altro.

I bollettini del Ministero della Difesa, di fatto, non cambiano il proprio contenuto: abbiamo abbattuto dieci missili, abbiamo colpito cinquanta obiettivi, abbiamo eliminato centinaia di nazisti. Tutto lì.

Ma il popolo sa come stanno le cose. E qui inizia il nostro problema principale. La nostra gente non è stupida, assolutamente, vede che non lo considerano, non ritengono necessario dirgli nemmeno tutta la verità, ma almeno una sua parte, e questo non va bene per niente. Le perdite possono portare ad esaurire il “credito di fiducia”.

Per quanto riguarda la mobilitazione, qui abbiamo assolutamente lo stesso quadro…

LILLI GORIUP



Source link

Opec+ taglierà la produzione di petrolio di 2 milioni di barili al giorno

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Arabia Saudita e Russia hanno deciso un importante taglio alla produzione di petrolio, in risposta al tentativo occidentale di imporre un tetto al prezzo, il cosiddetto “oil price cap”: secondo la stampa internazionale, si tratta di uno schiaffo alla diplomazia di Joe Biden nonché di un ulteriore elemento che si aggiunge all’attuale crisi energetica europea. Mosca ha inoltre annunciato che non venderà il proprio greggio ai Paesi che accetteranno il tetto al prezzo. Commentiamo il fatto del giorno assieme al giornalista Franco Fracassi

_____________
✔️SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT65C0306916355100000009028
INTESTATO A: VISIONE TV
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

✔️SOSTIENICI TRAMITE PAYPAL E CARTA DI CREDITO: https://bit.ly/3yzNVId
✔️ISCRIVITI AL CANALE: https://bit.ly/2SQWDNI



Source link

“È stato il governo ucraino” – Il Controcanto – Rassegna stampa del 6 Ottobre 2022

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


La stampa americana rivela il segreto di Pulcinella: “E’ stato il governo di Kiev ad ordinare l’uccisione della figlia di Dugin senza il consenso della Casa Bianca”. Repubblica, anziché scatenarsi contro gli assassini, sprofonda nella dietrologia domandosi il perché della pubblicazione di una simile notizia. Il Corriere materializza le paure di Meloni rispetto alla costruzione del nuovo governo. Il Fatto prova a ricostruire la verginità pacifista di un Conte che fino a ieri votava in favore dell’invio di armi in Ucraina. Buon ascolto!
_____________
✔️SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT65C0306916355100000009028
INTESTATO A: VISIONE TV
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

✔️SOSTIENICI TRAMITE PAYPAL E CARTA DI CREDITO: https://bit.ly/3yzNVId
✔️ISCRIVITI AL CANALE: https://bit.ly/2SQWDNI



Source link

Ora la guerra è tra Russia e Nato – Dietro il Sipario – Talk Show

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Zelenski firma un decreto che impedisce l’apertura di qualsiasi canale diplomatico, dimostrando ancora una volta il desiderio di Kiev di combattere all’infinito in prima linea per conto della Nato, oramai parte del conflitto. Nel frattempo sui media russi, certo non meno liberi di quelli italiani, cominciano ad aumentare le critiche per la conduzione dell’operazione militare speciale. Ne parliamo a “Dietro il Sipario” in compagnia di Emanuele Dessì, Alberto Contri e Sara Reginella

_____________
✔️SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT65C0306916355100000009028
INTESTATO A: VISIONE TV
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

✔️SOSTIENICI TRAMITE PAYPAL E CARTA DI CREDITO: https://bit.ly/3yzNVId
✔️ISCRIVITI AL CANALE: https://bit.ly/2SQWDNI



Source link

Manlio Dinucci: “Il risultato di Italia Sovrana e Popolare richiede il consolidamento del progetto”

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Manlio Dinucci difende l’esperienza di Isp e chiede di proseguire sulla strada dell’unità. “Non era possibile fare meglio in così poco tempo e alle condizioni date”

_____________
✔️SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT65C0306916355100000009028
INTESTATO A: VISIONE TV
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

✔️SOSTIENICI TRAMITE PAYPAL E CARTA DI CREDITO: https://bit.ly/3yzNVId
✔️ISCRIVITI AL CANALE: https://bit.ly/2SQWDNI



Source link

Meloni in viaggio verso Kiev – Il Controcanto – Rassegna stampa del 5 Ottobre 2022

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Nessuno parla più di uscita diplomatica alla crisi ucraina. Repubblica annuncia l’imminente viaggio di Meloni a Kiev mentre Zelenski vieta per decreto la possibilità di trattare. Stucchevole analisi di Marzio Breda sul Corriere, volta a rimarcare il pensiero di Mattarella in favore della pace, proprio mentre nell’articolo a fianco si comunica il nuovo invio di armi pesanti sul fronte di guerra. Travaglio sul Fatto Quotidiano smaschera tutte le ipocrisie. Buon ascolto!
_____________
✔️SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT65C0306916355100000009028
INTESTATO A: VISIONE TV
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

✔️SOSTIENICI TRAMITE PAYPAL E CARTA DI CREDITO: https://bit.ly/3yzNVId
✔️ISCRIVITI AL CANALE: https://bit.ly/2SQWDNI



Source link

Ricostruire l’Italia ridotta in macerie – Dietro il Sipario – Talk Show

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


L’Italia devastata da una classe politica irresponsabile deve potersi riconoscere nell’operato, organizzato e libero, di forze della Resistenza. La battaglia continua al fianco di chi non si arrende. Ne parliamo a “Dietro il Sipario” in compagnia di Massimo Mazzucco, Andrea Zhok e Roberto Quaglia

_____________
✔️SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT65C0306916355100000009028
INTESTATO A: VISIONE TV
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

✔️SOSTIENICI TRAMITE PAYPAL E CARTA DI CREDITO: https://bit.ly/3yzNVId
✔️ISCRIVITI AL CANALE: https://bit.ly/2SQWDNI



Source link

Due sorelle, ideologicamente divise, ma unite dall’amore: il Paese reale – Giorgio Bianchi

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Due gemelle, entrambe insegnanti: una cosiddetta pro-vax, l’altra cosiddetta no-vax. La prima danneggiata, la seconda sospesa. Giorgio Bianchi ha raccolto uno spaccato dell’Italia reale, attraverso il toccante racconto di due sorelle, che hanno continuato ad amarsi e a dialogare nonostante il clima d’odio imperante nel nostro Paese.
_____________
✔️SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT65C0306916355100000009028
INTESTATO A: VISIONE TV
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

✔️SOSTIENICI TRAMITE PAYPAL E CARTA DI CREDITO: https://bit.ly/3yzNVId
✔️ISCRIVITI AL CANALE: https://bit.ly/2SQWDNI



Source link

Governo “Dragoni” – Il Controcanto – Rassegna stampa del 4 Ottobre 2022

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Repubblica continua nel suo tentativo di demistificare la vera del natura del nuovo governo Meloni, in realtà una prosecuzione nei fatti del governo Draghi senza Draghi. Massimo Franco sul Corriere chiede che vangano nominati ministri che rassicurino “Nato” e “Europa”. Il Fatto racconta le elezioni brasiliane dove si confrontano Lula e Bolsonaro. Buon ascolto!
_____________
✔️SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT65C0306916355100000009028
INTESTATO A: VISIONE TV
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

✔️SOSTIENICI TRAMITE PAYPAL E CARTA DI CREDITO: https://bit.ly/3yzNVId
✔️ISCRIVITI AL CANALE: https://bit.ly/2SQWDNI



Source link

CHE FARE? Veniamo da vicino, andiamo lontano

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Qui, in calce, si trova un documento scritto da me e condiviso da altri sostenitori di Italia Sovrana e Popolare, per il quale si chiede l’adesione di chi ne condivide contenuti e proposito.
Premetto alcune considerazioni.
Chi in vari ruoli è stato chiamato a rappresentare Italia Sovrana e Popolare, prima e durante questa campagna elettorale e vi si è impegnato con entusiasmo e spirito di sacrificio sulla base di un preciso mandato e di un programma globale, ritiene bello, e forse giusto, essere coinvolto nel processo di valutazione degli esiti raggiunti e di definizione dei processi da avviare relativamente alla formazione politico-ideologica sotto il cui logo e per i cui contenuti ha operato. Ritiene inimmaginabile e necessariamente infondata l’idea che coloro che sono stati chiamati a rappresentare davanti al paese questa proposta politica e organizzativa, possano essere stati considerati manichini da vetrina, o uccellini di richiamo, dal compito ora esaurito.
Negli anni precedenti a questa competizione elettorale, così drammaticamente decisiva sul piano politico, sociale, economico, culturale, morale e ideologico, si erano formate formazioni, quali prima Vox e poi Ancora Italia, che avevano dato forma organizzata, pur in severi limiti numerici e di presenza sul territorio, a una valida risposta politica alla distruttiva strategia dell’élite. A un progetto padronale finalizzato a una terrificante ristrutturazione autocratica e ultraliberista della società globale, sotto un unico dominio psicofisico e nel segno aberrante della militarizzazione estrema dei rapporti tra nazioni..
La scadenza delle elezioni, imposta in tempi ravvicinati da uno schieratissimo Capo dello Stato, ha imposto al cosiddetto fronte del dissenso una rapidissima evoluzione che desse a quanto si era andato raccogliendo, in varie forme, in termini di lotta al progetto transumanista. Grazie alla lungimiranza e all’impegno degli esponenti e militanti di questi gruppi o partiti, si è potuto realizzare il miracolo di una formazione politica unitaria, basata su solidissime fondazioni programmatiche. Basi politiche, ideologiche, sociali, economiche e fortemente culturali che, nella loro sintesi, prospettavano un compiuto e comprensivo quadro per lo scontro con l’esistente e la creazione di una società radicalmente alternativa. Un decisivo passo in avanti nella capacità di rispondere alle attese espresse dal popolo, rispetto a quanto era stato fin lì prodotto dalle singole componenti della nuova formazione.
Il nodo da sciogliere ora, è la conciliazione tra quanto era embrionalmente sorto dalla resistenza diffusa e parzialmente organizzata in formazione politica, e quanto esige la nuova fase che ci vede affrontare, con nuovi strumenti e nuove prospettive, un vero e proprio scontro di civiltà. Il Congresso a Napoli di Ancora Italia ha consacrato, nelle varie voci che vi si sono incontrate e fuse, la consapevolezza dei termini in cui affrontare questa nuova fase, autenticamente storica.
E’ necessario, mi pare, anzi, vitale, che non si torni indietro rispetto a quanto così intelligentemente e generosamente raggiunto e poi consacrato nel fuoco della lotta elettorale. Chi pensa di ripristinare vecchie strutture e vecchi particolarismi, probabilmente inadeguati rispetto alle esigenze del tempo, remerebbe contro in un mare in tempesta. Per far valere le proprie ragioni nella nuova fase, ognuno ha avuto a disposizione da Antonio Gramsci una grande strumento: l’egemonia.

DOCUMENTO DEI “NUOVI” (E UN BEL PO’ ANTICHI) DI ISP che sottoponiamo, per l’adesione, ai candidati, militanti e partecipanti a vario titolo che, nelle elezioni politiche del 25 settembre 2022, hanno contribuito a far vivere ISP.
Noi, pur non appartenendo ognuno formalmente ad alcuna organizzazione politica, abbiamo partecipato alla campagna elettorale di ISP e ci siamo spesi, presentandoci direttamente nella lista, o indirettamente esprimendo il nostro appoggio in tutte le occasioni pubbliche in cui siamo intervenuti, come si dice in maniera grossolana, mettendoci la faccia, convinti come eravamo e, a maggior ragione oggi lo siamo, della assoluta necessità di costruire, attraverso ISP, l’unico soggetto politico che possa essere un argine credibile all’avvento della nuova era del transumanesimo.
Il compito è immane, senza dubbio superiore alle nostre forze presenti e alle nostre effettive possibilità, ma abbiamo guadagnato in questa tornata elettorale credibilità, interesse e impegno da parte di quel popolo che non ci sta e che crede in quell’alternativa realistica che noi rappresentiamo per loro.
Proprio per questo riteniamo assolutamente imprescindibile continuare il nostro percorso che si è rivelato accidentato (a causa di molteplici fattori), ma vincente. La strada è lunga ma praticabile, se non ci lasceremo travolgere o sviare dalle sirene delle vecchie appartenenze
ISP è una novità; per questo il nostro vantaggio sulle altre organizzazioni politiche è enorme. Abbiamo una grossa responsabilità di fronte alle centinaia di migliaia di votanti che hanno creduto in noi, anche perchè fautori di un percorso unitario ed ecumenico.
Il nostro programma si è rivelato uno strumento eccezionale, convincente e aperto a tutti .. Approfondiamolo, assieme a quelli che hanno lavorato alla costruzione del partito, apportando un contributo non solo politico e di impegno morale, ma anche di affetto, di stima e di profonda intesa.
Continuiamo nel progetto che abbiamo costruito insieme, non permettiamo che, disuniti, si corra il rischio di essere considerati da chi ha creduto in noi, opportunisti che hanno parlato di unità a scopo puramente elettorale: Continuiamo a essere cardine di un percorso che può essere vincente nelle prove durissime a cui saremo tutti sottoposti.
Uniti si vince, divisi e dispersi il nemico trionfa.

L’articolo CHE FARE? Veniamo da vicino, andiamo lontano proviene da Visione TV.



Source link

Si torna in piazza contro guerra ed energia – Dientro il Sipario – Talk Show

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Finiscono le elezioni ma rimangono i problemi. Italia Sovrana e Popolare torna in piazza, il 15 ottobre a Roma, la settimana successiva a Milano, per sostenere il popolo in lotta contro guerra e costo dell’energia. La battaglia è ancora lunga. Se ne parla a “Dietro il Sipario” in compagnia di Marco Rizzo, Fulvio Grimaldi e Guido Salerno Aletta
_____________
✔️SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT65C0306916355100000009028
INTESTATO A: VISIONE TV
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

✔️SOSTIENICI TRAMITE PAYPAL E CARTA DI CREDITO: https://bit.ly/3yzNVId
✔️ISCRIVITI AL CANALE: https://bit.ly/2SQWDNI



Source link

La geofinanza spiegata, dalla pandemia alla guerra – Davide Rossi – Il personaggio del giorno

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Davide Rossi presenta il suo ultimo libro intitolato “L’economia delle emergenze. Dalle pandemie alle guerre, la fine della sovranità popolare” (Macro Edizioni, 2022). Lo scrittore mostra come il concetto di geopolitica sia ormai superato da quello di geofinanza, in quanto i grandi movimenti economici internazionali hanno il primato sulle decisioni politiche. Da questo punto di vista, la pandemia e la guerra in Ucraina sono momenti di accelerazione di un processo già in atto almeno dalla crisi dei mutui subprime scoppiata alla fine del 2006 negli Stati Uniti. Dall’esportazione del modello di comunismo aziendalista cinese in Occidente al transumanesimo: tutto è cucito dal filo rosso del denaro gestito da una classe dirigente apolide. Il volume contiene anche un’intervista esclusiva a Fabio Vighi, docente di Teoria Critica all’Università di Cardiff – Il personaggio del giorno
_____________
✔️SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT65C0306916355100000009028
INTESTATO A: VISIONE TV
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

✔️SOSTIENICI TRAMITE PAYPAL E CARTA DI CREDITO: https://bit.ly/3yzNVId
✔️ISCRIVITI AL CANALE: https://bit.ly/2SQWDNI



Source link

Cresce l’incubo della bomba atomica – Il Controcanto – Rassegna stampa del 3 Ottobre 2022

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


La Nato, nascosta dietro la bandiera dell’Ucraina, è già in guerra con la Russia. Cresce il rischio della guerra atomica, per come evidenziato anche dal Corriere della Sera che denuncia la deriva “cospirazionista” di Putin. Per Repubblica in Russia è imminente un nuovo golpe contro Putin, questa volta però non ad opera dei “liberali” alla Navalny, ma degli estremisti di destra. Il Fatto Quotidiano nota pericolose somiglianze fra l’uscente governo Draghi e l’entrante governo Meloni. Buon ascolto!
_____________
✔️SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT65C0306916355100000009028
INTESTATO A: VISIONE TV
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

✔️SOSTIENICI TRAMITE PAYPAL E CARTA DI CREDITO: https://bit.ly/3yzNVId
✔️ISCRIVITI AL CANALE: https://bit.ly/2SQWDNI



Source link

Terza Roma Quarto Episodio Intrigo internazionale

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Per le puntate precedenti vedi i link in fondo.
Descrizione quarto episodio:
Nel 1472 Ivan III sposa Zoe Paleologo: Storia d’amore o trama internazionale?
Roma, Venezia e Mosca, protagoniste di un tempo dimenticato, quando l’Italia era il centro del mondo.

Primo episodio: https://www.youtube.com/watch?v=v_2Zc2Hteg8&t=0s
Secondo episodio:https://www.youtube.com/watch?v=qI_GbikPnIA&t=0s
Terzo episodio: https://www.youtube.com/watch?v=5SfFqPHz-I0&t=0s
_____________
✔️SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT65C0306916355100000009028
INTESTATO A: VISIONE TV
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

✔️SOSTIENICI TRAMITE PAYPAL E CARTA DI CREDITO: https://bit.ly/3yzNVId
✔️ISCRIVITI AL CANALE: https://bit.ly/2SQWDNI

L’articolo Terza Roma Quarto Episodio Intrigo internazionale proviene da Visione TV.



Source link

Capire come funziona il sistema per risvegliare pure gli altri

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Il cantautore e scrittore Rocco presenta il suo ultimo libro intitolato “Il Terzo like”. Un saggio che spazia dalle origini del web alla contemporanea rete di controllo di massa, che nasce dal l’intreccio di mezzi di comunicazione, tecnologia e strumenti di manipolazione socio-psicologica, mettendone in luce meccanismi di funzionamento e fornendo al lettore una chiave di lettura utile a prendere consapevolezza e a farla prendere anche agli altri
_____________
✔️SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT65C0306916355100000009028
INTESTATO A: VISIONE TV
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

✔️SOSTIENICI TRAMITE PAYPAL E CARTA DI CREDITO: https://bit.ly/3yzNVId
✔️ISCRIVITI AL CANALE: https://bit.ly/2SQWDNI



Source link

Unire subito le forze del dissenso

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


_____________
✔️SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT65C0306916355100000009028
INTESTATO A: VISIONE TV
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

✔️SOSTIENICI TRAMITE PAYPAL E CARTA DI CREDITO: https://bit.ly/3yzNVId
✔️ISCRIVITI AL CANALE: https://bit.ly/2SQWDNI

L’articolo Unire subito le forze del dissenso proviene da Visione TV.



Source link

Una pericolosissima manipolazione della storia – Giorgio Bianchi intervista Vauro Senesi

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Vauro Senesi, intervistato da Giorgio Bianchi, racconta il suo reportage del 2015 in Donbass, a seguito del quale è accusato di propaganda e inserito nelle tristemente note liste di proscrizione ucraine. Il vignettista descrive la violenza e l’atrocità degli attacchi contro le popolazioni russofone, che definisce “una guerra di pulizia etnica. Gli Stati Uniti hanno preso la situazione del Donbass come un’occasione per sperimentare una guerra senza mettere in campo le proprie forze”.
_____________
✔️SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT65C0306916355100000009028
INTESTATO A: VISIONE TV
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

✔️SOSTIENICI TRAMITE PAYPAL E CARTA DI CREDITO: https://bit.ly/3yzNVId
✔️ISCRIVITI AL CANALE: https://bit.ly/2SQWDNI



Source link

“Morti di Stato” – Ora o mai più. Diario della Resistenza

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Terapie domiciliari negate, linee guida a base di paracetamolo e vigile attesa: è noto come il governo abbia affrontato l’emergenza sanitaria, trascurando la ricerca di una cura efficace e puntando tutto sui cosiddetti vaccini, con una sanità allo sfascio sullo sfondo. Nel frattempo in Italia oltre 175 mila decessi sono stati classificati come dovuti al coronavirus: quante vite si sarebbero potute salvare con un approccio diverso? Ci portano le loro testimonianze il presidente del Comitato nazionale familiari Covid, Luca Merico, e altri esponenti della stessa organizzazione: Teresa Ottaiano, Toni Sticchi e Susy Bonamassa – Ora o mai più. Diario della Resistenza
_____________
✔️SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT65C0306916355100000009028
INTESTATO A: VISIONE TV
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

✔️SOSTIENICI TRAMITE PAYPAL E CARTA DI CREDITO: https://bit.ly/3yzNVId
✔️ISCRIVITI AL CANALE: https://bit.ly/2SQWDNI



Source link

Toscano Raddoppia – Live con Francesco Toscano – 30 Settembre 2022

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Chiaccherata settimanale con Francesco Toscano per analizzare quanto fatto e pianificare insieme le prossime mosse.
#toscanoraddoppia #francescotoscano
_____________
✔️SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT65C0306916355100000009028
INTESTATO A: VISIONE TV
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

✔️SOSTIENICI TRAMITE PAYPAL E CARTA DI CREDITO: https://bit.ly/3yzNVId
✔️ISCRIVITI AL CANALE: https://bit.ly/2SQWDNI



Source link

Putin firma l’adesione dei quattro oblast alla Russia – Discorso integrale in italiano

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Firma di accordi per l’ammissione delle regioni DPR, LPR, Zaporozhye e Kherson in Russia.

Nella Sala Georgievsky del Cremlino si è tenuta una cerimonia per firmare accordi sull’ammissione in Russia della Repubblica popolare di Donetsk, della Repubblica popolare di Lugansk, della regione di Zaporizhia e della regione di Kherson e la formazione di nuovi soggetti della Federazione Russa.
_____________
✔️SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT65C0306916355100000009028
INTESTATO A: VISIONE TV
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

✔️SOSTIENICI TRAMITE PAYPAL E CARTA DI CREDITO: https://bit.ly/3yzNVId
✔️ISCRIVITI AL CANALE: https://bit.ly/2SQWDNI



Source link

Meloni già sotto tutela – Il Controcanto – Rassegna stampa del 28 Settembre 2022

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Non ha ancora varcato la porta di Palazzo Chigi e Giorgia Meloni e già sotto tutela. Repubblica spiega che Giorgia ha già assicurato di proseguire sul solco tracciato da Draghi: sostegno a Kiev e sottomissione alla Ue. Il Corriere loda il nascente asse Italo-Ucraino. Secondo La Verità il voto di protesta è andato tutto a Fratelli d’Italia. Buon ascolto!
_____________
✔️SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT65C0306916355100000009028
INTESTATO A: VISIONE TV
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

✔️SOSTIENICI TRAMITE PAYPAL E CARTA DI CREDITO: https://bit.ly/3yzNVId
✔️ISCRIVITI AL CANALE: https://bit.ly/2SQWDNI



Source link

La minaccia di Biden si realizza – Il Controcanto – Rassegna stampa del 29 settembre 2022

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Tutti i giornali mainstream accusano Putin di avere fatto saltare il gasdotto nonostante sia chiara la matrice atlantista dell’attentato. Repubblica ha già concluso l’istruttoria con sentenza di condanna per Mosca. Il direttore del Corriere Fontana spiega a Meloni che le scelte del nuovo governo devono ricalcare quelle del vecchio. Solo La Verità prova a ragionare in maniera logica sulla genesi dell’attentato che ha colpito il North Stream 2. Buon ascolto!

_____________
✔️SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT65C0306916355100000009028
INTESTATO A: VISIONE TV
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

✔️SOSTIENICI TRAMITE PAYPAL E CARTA DI CREDITO: https://bit.ly/3yzNVId
✔️ISCRIVITI AL CANALE: https://bit.ly/2SQWDNI

L’articolo La minaccia di Biden si realizza – Il Controcanto – Rassegna stampa del 29 settembre 2022 proviene da Visione TV.



Source link

Dopo il sabotaggio a Nord Stream Trump avverte: pericolo guerra – Il commento di Franco Fracassi

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Dopo il sabotaggio a Nord Stream, interviene Donald Trump, avvertendo: c’è il pericolo di un’escalation o addirittura di una guerra aperta. Nel frattempo gli Usa continuano a prevedere pacchetti militari per Kiev, la Ue ad annunciare sanzioni alla Russia. Ne parliamo con il giornalista e scrittore Franco Fracassi – Il personaggio del giorno.

_____________
✔️SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT65C0306916355100000009028
INTESTATO A: VISIONE TV
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

✔️SOSTIENICI TRAMITE PAYPAL E CARTA DI CREDITO: https://bit.ly/3yzNVId
✔️ISCRIVITI AL CANALE: https://bit.ly/2SQWDNI



Source link

L’Italia schiacciata dalle bollette – Il controcanto – Rassegna stampa del 30 settembre 2022

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Dal prossimo mese gli italiani subiranno rincari drammatici in grado di mandare gambe all’aria parte rilevante del nostro apparato produttivo. Il Corriere, da sempre filotedesco, critica ora la scelta della Germania di aiutare famiglie e imprese con cospicui scostamenti di bilancio. Per Repubblica Biden sarebbe preoccupato per lo stato di salute della democrazia italiana. La Verità continua a martellare sui crimini compiuti con la scusa dell’emergenza epidemica. Buon ascolto!
_____________
✔️SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT65C0306916355100000009028
INTESTATO A: VISIONE TV
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

✔️SOSTIENICI TRAMITE PAYPAL E CARTA DI CREDITO: https://bit.ly/3yzNVId
✔️ISCRIVITI AL CANALE: https://bit.ly/2SQWDNI

L’articolo L’Italia schiacciata dalle bollette – Il controcanto – Rassegna stampa del 30 settembre 2022 proviene da Visione TV.



Source link

Quanto vale il consenso in rete? – Dietro il Sipario – Talk Show

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


_____________
✔️SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT65C0306916355100000009028
INTESTATO A: VISIONE TV
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

✔️SOSTIENICI TRAMITE PAYPAL E CARTA DI CREDITO: https://bit.ly/3yzNVId
✔️ISCRIVITI AL CANALE: https://bit.ly/2SQWDNI

L’articolo Quanto vale il consenso in rete? – Dietro il Sipario – Talk Show proviene da Visione TV.



Source link

Elezioni del 25 settembre: è il momento dell’autocritica per tutti

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Inutile girarci attorno: quando per due anni abbiamo popolato le piazze, immaginando una nostra pronta riscossa, non lo facevamo per una operazione – al momento – di testimonianza, ma per incidere subito.

Ecco perché l’esito del voto, pur marcando l’inizio di un percorso che oramai è iniziato e che può solo portarci a risultati migliori, non è soddisfacente.

In questi casi la prima cosa che deve fare chi si è speso in prima persona è una autocritica tanto radicale quanto sostanziale.

Al netto di una campagna elettorale assurda, indetta nel più irrituale dei momenti, con l’unico scopo di creare danno alle formazioni non allineate, se la domanda è “abbiamo fatto degli sbagli?”, la risposta è “sì”.

Ora però se davvero vogliamo arrivare al centro del problema, dobbiamo provare prima di tutto ad individuare tutti quegli errori che non sono “di bottega”, ma che coinvolgono l’intera comunità anti-sistema, in tutte le sue variegate anime. Dico questo certamente non per una autoassoluzione, ma al contrario, per affrontare problemi che sono ben più grandi di quelli di basso cabotaggio (candidature, comunicazione, eccetera).

Proviamo dunque a guardare impietosamente a due temi che hanno caratterizzato questa campagna elettorale e che – presumibilmente – segneranno la discussione delle prossime settimane.

UNITÀ. La necessità della unità tra le cosiddette forze anti-sistema gridata a gran voce dal popolo delle piazze è una istanza legittima, comprensibile, nobile. E credo che sia l’unica direzione da intraprendere in un modo o nell’altro. Però bisogna essere chiari: non è l’unità di liste la panacea di tutti i mali: se sommiamo i voti reali di Italexit, Italia Sovrana e Popolare e Vita raggiungiamo il milione di schede, una cifra decisamente scarsa. Soprattutto a fronte di un potenziale dichiarato di 15 milioni. Possiamo pure ipotizzare che con una unica lista altre persone si sarebbero sentite più motivate, ma quanto? In maniera così determinante?

Secondo me dobbiamo riflettere sui meccanismi di rappresentanza e chiederci se davvero il popolo con cui abbiamo protestato in questi due anni crede in una proposta partitica e parlamentare. Io ho l’impressione che molti non siano allo stato attuale interessati, uniti o meno. Quindi deve essere affrontato un lavoro che porti – senza snaturare la nostra visione di essere – ad avvicinare nell’essenziale questa proposta. Altrimenti la battaglia è persa ed occorrerà rivolgersi altrove.

Questo porta al secondo punto essenziale ossia quello legato all’ASTENSIONISMO. Sin dall’inizio della campagna elettorale è stato chiaro che moltissime persone, io ritengo a torto e male indirizzate da una serie di figure presenti sul web, non si sono sentite rappresentate dalla nostra proposta ed hanno visto come più congeniale la scelta del non voto. Non ho mai offeso queste persone e neanche i loro pifferai di Hamelin, ma voglio essere chiaro: pensare che l’astensionismo attuale rappresenti il peso reale del mondo anti-sistemico è una forma di delirio. Non solo il non voto “di protesta” rappresenta una percentuale infinitesimale rispetto al totale, ma anche all’interno di questa piccola fetta ci sono molti che non hanno votato oggi e con ogni probabilità non voteranno domani. Lo sappiano coloro che oggi si illudono di rappresentare un vero e proprio “partito degli astensionisti”…

Le problematiche sono insomma vaste e ramificate.

Auspico sin da ora la più vasta discussione, coinvolgendo tutti i soggetti interessati a dare un contributo di critica anche radicale, purché costruttiva.

Il cammino è iniziato, non ci tireremo indietro.

ANTONELLO CRESTI
Vicepresidente di Ancora Italia



Source link

La battaglia continua – Dietro il Sipario – Talk Show

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Dopo avere conquistato il consenso di 350mila cittadini in condizioni proibitive, Italia Sovrana e Popolare decide di consolidarsi e di preparare l’opposizione nelle piazze di fronte alla pericolosità di un governo bellicista sul piano geopolitico e succube della Ue sul piano economico. E’ tempo di unire generosamente tutte le forze della resistenza. Non è mai troppo tardi. Ne parliamo a “Dietro il Sipario” in compagnia di Fabio Dragoni, Daniele Giovanardi, Paolo Borgognone e Francesco Amodeo
_____________
✔️SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT65C0306916355100000009028
INTESTATO A: VISIONE TV
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

✔️SOSTIENICI TRAMITE PAYPAL E CARTA DI CREDITO: https://bit.ly/3yzNVId
✔️ISCRIVITI AL CANALE: https://bit.ly/2SQWDNI



Source link

Un’autocritica e uno sguardo al futuro

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Inutile girarci attorno: quando per due anni abbiamo popolato le piazze immaginando una nostra pronta riscossa, non lo facevamo per una operazione – al momento – di testimonianza, ma per incidere subito.

Ecco perché l’esito del voto, pur marcando l’inizio di un percorso che oramai è iniziato e che può solo portarci a risultati migliori, non è soddisfacente.

In questi casi la prima cosa che deve fare chi si è speso in prima persona è una autocritica tanto radicale, quanto sostanziale.

Al netto di una campagna elettorale assurda, indetta nel più irrituale dei momenti, con l’unico scopo di creare danno alle formazioni non allineate, se la domanda è “abbiamo fatto degli sbagli?”, la risposta è “sì”!

Ora però se davvero vogliamo arrivare al centro del problema, dobbiamo provare prima di tutto ad individuare tutti quegli errori che non sono “di bottega”, ma che coinvolgono tutta la comunità antisistema, in tutte le sue variegate anime. Dico questo certamente non per una autoassoluzione, ma al contrario, per affrontare problemi che sono ben più grandi di quelli di basso cabotaggio (candidature, comunicazione, etc…).

Proviamo dunque a guardare impietosamente a due temi che hanno caratterizzato questa campagna elettorale e che – presumibilmente – segneranno la discussione delle prossime settimane.

UNITÀ. La necessità della unità tra le cosiddette forze anti-sistema gridata a gran voce dal popolo delle piazze è una istanza legittima, comprensibile, nobile. E credo che sia l’unica direzione da intraprendere in un modo o nell’altro. Però bisogna essere chiari: non è l’unità di liste la panacea di tutti i mali: se sommiamo i voti reali di Italexit, Italia Sovrana e Popolare e Vita raggiungiamo il milione di schede, una cifra decisamente scarsa. Soprattutto a fronte di un potenziale dichiarato di 15 milioni. Possiamo pure ipotizzare che con una unica lista altre persone si sarebbero sentite più motivate, ma quanto? In maniera così determinante?

Secondo me dobbiamo riflettere sui meccanismi di rappresentanza e chiederci se davvero il popolo con cui abbiamo protestato in questi due anni crede in una proposta partitica e parlamentare. Io ho l’impressione che molti non siano allo stato attuale interessati, uniti o meno. Quindi deve essere affrontato un lavoro che porti – senza snaturare la nostra visioni di essere – ad avvicinare nell’essenziale questa proposta. Altrimenti la battaglia è persa ed occorrerà rivolgersi altrove.

Questo porta al secondo punto essenziale ossia quello legato all’ASTENSIONISMO. Sin dall’inizio della campagna elettorale è stato chiaro che moltissime persone, io ritengo a torto e male indirizzate da una serie di figure presenti sul web, non si sono sentite rappresentate dalla nostra proposta ed hanno visto come più congeniale la scelta del non voto. Non ho mai offeso queste persone e neanche i loro pifferai di Hamelin, ma voglio essere chiaro: pensare che l’astensionismo attuale rappresenti il peso reale del mondo antisistemico è una forma di delirio. Non solo il non voto “di protesta” rappresenta una percentuale infinitesimale rispetto al totale, ma anche all’interno di questa piccola fetta ci sono molti che non hanno votato oggi e con ogni probabilità non voteranno domani. Lo sappiano coloro che oggi si illudono di rappresentare un vero e proprio “partito degli astensionisti”…

Le problematiche sono insomma vaste e ramificate.

Auspico sin da ora la più vasta discussione, coinvolgendo tutti i soggetti interessati a dare un contributo di critica anche radicale, purché costruttiva.

Il cammino è iniziato, non ci tireremo indietro.

ANTONELLO CRESTI

L’articolo Un’autocritica e uno sguardo al futuro proviene da Visione TV.



Source link

Sabotaggio a Nord Stream? – Mosaico – Edizione speciale con Fulvio Grimaldi

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Edizione speciale di Mosaico, la rassegna stampa internazionale di Visione Tv. Oggi, mercoledì 28 settembre 2022, analizziamo le ultime notizie sulle fughe di gas da Nord Stream e sui rapporti tra Occidente e Russia, eccezionalmente in collegamento con il giornalista Fulvio Grimaldi:

1) EUOBSERVER. A seguito delle perdite nei gasdotti Nordstream, Gazprom minaccia di tagliare all’Europa le rimanenti forniture energetiche che passano via Ucraina:
https://euobserver.com/tickers/156167

2) TASS NEWS AGENCY. L’ex ministro polacco, Radek Sikorski, ha pubblicato una foto del danneggiamento nel Baltico ringraziando gli Stati Uniti. “Le parole di Sikorski sono una dichiarazione circa il fatto che si è trattato di un attentato?”, si chiede la portavoce degli Esteri russa Maria Zakharova:
https://tass.com/politics/1514405

3) FRANFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG. Anche la Ue ritiene possibile un sabotaggio sui condotti e minaccia sanzioni contro i presunti autori:
https://www.faz.net/aktuell/politik/ausland/nord-stream-1-und-2-von-der-leyen-haelt-sabotage-fuer-ursache-der-lecks-18347516.html

4) AL JAZEERA. Vince il sì nel referendum per l’adesione dell’Ucraina orientale alla Russia, ma l’Occidente considera le operazioni di voto illegali:
https://www.aljazeera.com/news/2022/9/28/eu-slams-annexation-votes-russia-held-in-four-ukraine-regions

_____________
✔️SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT65C0306916355100000009028
INTESTATO A: VISIONE TV
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

✔️SOSTIENICI TRAMITE PAYPAL E CARTA DI CREDITO: https://bit.ly/3yzNVId
✔️ISCRIVITI AL CANALE: https://bit.ly/2SQWDNI

source



Source link