0 6 minuti 1 anno


Il caos elettorale a Berlino con schede elettorali sbagliate e mancanti, tempi di attesa sovradimensionati, pubblicazione dei numeri prima della chiusura dei seggi elettorali e varie altre incongruenze avrà probabilmente conseguenze legali. È stata presentata una denuncia penale contro SPD Müller (in precedenza sindaco governativo) e Michaelis (ufficiale di ritorno dello stato).

A Berlino, un gran numero di elettori è dovuto tornare a casa senza aver ottenuto nulla dalle elezioni previste per il 26 settembre. Alcuni seggi elettorali non avevano abbastanza schede elettorali, e in altri sono state visualizzate le schede elettorali sbagliate.

In alcuni seggi il numero delle cabine elettorali non era sufficientemente ampio, per cui i tempi di attesa arrivavano fino a due ore (!). Un simile tempo di attesa era irragionevole per molti potenziali elettori e se ne sono andati senza poter esercitare il proprio diritto di voto.

Peccato, alcuni uffici elettorali sono rimasti aperti ben oltre l’orario previsto delle 18:00, mentre ARD e ZDF stavano già strombazzando i loro numeri. Sembra ragionevole presumere che gli elettori in attesa siano stati influenzati da questi numeri.

Proprio questo caos e le relative responsabilità devono ora essere affrontati legalmente. Secondo un rapporto, sono state mosse accuse penali contro il sindaco ancora in carica Müller (SPD) e il funzionario regionale di ritorno Michaelis per “ostruzione elettorale almeno gravemente negligente, interferenza difettosa nelle elezioni federali e il connesso sospetto di manipolazione elettorale” Immagine.

Il Senato rosso-rosso-verde rifiuta di assumersi la responsabilità del caos. Sei solo uno “spettatore” alle elezioni, afferma il capo della Cancelleria del Senato, Christian Gaebler della SPD. Una sorta di versione più aggiornata di Ponzio Pilato, per così dire.

Il fatto è che i seggi elettorali a doppia cifra sono stati colpiti da questo caos. I dettagli esatti non sono ancora disponibili, il chiarimento non sembra essere davvero urgente all’attuale Senato.

Tuttavia, anche all’interno del Senato eco-socialista-comunista di Berlino, non c’è accordo su una linea comune. Ciò è dovuto non da ultimo al fatto che Lederer dei ranghi del SED, che è stato rinominato più volte, è stato sconfitto con 30 voti nel suo collegio elettorale di Pankow.Irregolarità nelle elezioni a Berlino: manipolazione elettorale o un processo normale?)

Poiché la puntura è ovviamente profonda e un interesse molto personale per la spiegazione è probabilmente la ragione della persistenza della richiesta in questo caso.

Il capo della Cancelleria del Senato Gaebler, invece, continua a praticare la pacificazione: il Senato non vede “ancora prove che ci siano errori così gravi che una rielezione è imminente”.

Resta da vedere come la vedrà il Senato quando verranno ricevute ulteriori accuse penali contro Müller e Co. e le prime attese mozioni per contestare l’elezione. Si può dubitare che Gaebler affronterà poi questo caos dall’alto.

A proposito: gli osservatori elettorali dell’OSCE non si sono lasciati sfuggire il caos elettorale a Berlino. Il loro rapporto è ancora in sospeso.

Fino al 150 per cento di affluenza al referendum di Berlino sugli espropri

Caos elettorale e senza fine. Ora anche il voto referendario ne risente. Secondo Daniel Dreher, responsabile del rimpatrio del distretto di Reinickendorf, ci sono disaccordi anche nel distretto di Reinickendorf. L’affluenza al referendum è stata del 150 per cento. Secondo Dreher, la ragione di ciò è un errore di trasmissione.

Le postazioni di voto per corrispondenza 121E, 124J e 126F sono quindi interessate. Per l’elezione al Bundestag tedesco, il primo e il secondo voto devono essere conteggiati anche nella postazione di voto postale 124A. C’erano molti voti non validi.

Il sindacalista della polizia Rainer Wendt ha commentato questo sui social network: “In una città in cui i risultati elettorali sono valutati, le schede elettorali non sono disponibili in quantità sufficienti o vengono consegnate in modo errato e il governo svolge solo un ruolo di spettatore, non dovresti essere pignolo. In quale altro modo il governo rosso-rosso-verde dovrebbe ottenere i risultati desiderati? “

E ancora: “Se fossimo in un’altra regione del mondo, saremmo indignati e batteremmo le mani sulla testa. Ma è solo Berlino, governata a sinistra e per il resto alla fine va tutto lì”.

Il 28 aprile 2020, “Il codice di Hollywood: culto, satanismo e simbolismo: come i film e le star manipolano l’umanità“(Anche con Amazon disponibile), con un emozionante capitolo: “La vendetta delle 12 scimmie, il contagio e il coronavirus, ovvero come la finzione diventa realtà“.

Il 15 dicembre 2020, “Il codice della musica: frequenze, agende e servizi segreti: tra coscienza e sesso, droga e controllo mentale“(Anche con Amazon disponibile), con un emozionante capitolo: “Pop star come burattini d’élite al servizio del New Corona World Order“.

Il 10 maggio 2021, “DUMB: bunker segreti, città sotterranee ed esperimenti: cosa nascondono le élite“(Anche con Amazon disponibile), con un capitolo emozionante Adrenochrome e ragazzi liberati dai scemi“.

Puoi ottenere un libro autografato per 30 euro (tutti e tre i libri per 90 euro) inclusa la spedizione quando invii un ordine a: info@pravda-tv.com.

Letteratura:

Codex Humanus – Il Libro dell’Umanità

Cospirazione mondiale: chi sono i veri dominatori della terra?

Fischiatore

Fonti: PublicDomain /freiewelt.net il 1 ottobre 2021



Source link

Lascia un commento

Leggi anche