0 2 minuti 3 giorni


Alcune persone che hanno ricevuto il vaccino sono andate bene, mentre altre sono state danneggiate. Sempre più persone lo notano nel loro ambiente, familiari e amici. Stanno leggendo rapporti sull’aumento delle morti in eccesso in tutto il mondo, ha detto il patologo Ryan Cole a Jan Jekielek del quotidiano The Epoch Times.

Cole si riferiva all’Islanda dove la copertura vaccinale è molto alta. A luglio, il tasso di mortalità in eccesso del paese era del 56%. «Astronomico», disse il patologo.

In Portogallo l’eccesso di mortalità era di circa il 30%, in Spagna anche del 30% e in alcuni altri paesi europei del 10-15%. La maggior parte di questi sono decessi in persone giovani e sane.

Ogni giorno Cole ha un collega in linea che ha un decesso da segnalare. “Poi chiedo: quando è stata l’ultima volta che ti sei fatto un’iniezione?” E questo è il punto, ha sottolineato il patologo.

In precedenza aveva spiegato perché le persone giovani e sane muoiono improvvisamente e inaspettatamente. “Perché ricevono veleno iniettato nei loro corpi che provoca l’infiammazione del cuore”, ha detto. Cole ha sottolineato che la proteina spike rimane nei linfonodi fino a 60 giorni dopo la vaccinazione. “Probabilmente molto più a lungo”, ha detto.

“È folle continuare a promuovere il prodotto medico più mortale e pericoloso che sia mai arrivato sul mercato”, ha affermato.



Source link

Lascia un commento

Leggi anche