0 4 minuti 6 giorni



Gli attivisti temono un aumento allarmante delle forze iraniane che reprimono gli attivisti nelle regioni curde in Iran.

L’elettricità è stata interrotta nella città curda di Mahabad, nell’Iran occidentale, durante il fine settimana e le strade sono esplose a colpi di arma da fuoco. I gruppi per i diritti umani affermano che le forze iraniane stavano sparando sui manifestanti civili sotto la copertura dell’oscurità.


Il Times of Israel riporta:

Domenica gli attivisti hanno espresso allarme per il fatto che l’Iran stia attuando una grave repressione in una città popolata da curdi che ha visto intense proteste contro il regime negli ultimi giorni.

Rinforzi delle forze di sicurezza sono stati inviati nella città di Mahabad, nell’Iran occidentale, hanno affermato gruppi per i diritti umani, mentre immagini e file audio di pesanti colpi di arma da fuoco e urla sono stati pubblicati durante la notte.

La leadership clericale iraniana è stata scossa da oltre due mesi di proteste scatenate dalla morte in custodia di Mahsa Amini, una donna di 22 anni di origine curda che era stata arrestata dalla polizia morale di Teheran.

Le primissime proteste hanno avuto luogo nelle aree popolate dai curdi dell’Iran, compreso il funerale di Amini nella sua città natale di Saqez, prima di diffondersi a livello nazionale.

I gruppi per i diritti avevano precedentemente pubblicato filmati di proteste provocatorie a Mahabad, anche dopo i funerali delle vittime della repressione dello stato sulle proteste, con persone che organizzavano sit-in per le strade e allestivano barricate.

Il Gateway Pundit ha riferito sulle massicce proteste scoppiate in Iran in risposta alla morte di Mahsa Amini per le ferite riportate dopo il suo arresto per aver indossato “impropriamente” l’hijab. Le prime proteste sono arrivate dalle aree dell’Iran popolate da curdi dopo la morte di Amini.

La brutalità del regime si è estesa ad altre aree, tra cui Javanroud, dove si sono svolte proteste a sostegno della regione di Mahabad.





Source link

Lascia un commento

Leggi anche