0 3 minuti 2 mesi

Questo strano dispositivo protegge la tua auto dai ladri...

SCOPRI COME FATi Mappo!



Twitter potrebbe presto trovarsi cancellato da Apple e bandito dal suo App Store, secondo il nuovo proprietario di Twitter Elon Musk.

Nei tweet di lunedì, Musk ha rivelato di aver ricevuto avvertimenti da Apple che minacciavano di vietare la sua piattaforma di social media appena acquisita dal suo negozio, senza alcuna spiegazione del perché.

“Apple ha anche minacciato di sospendere Twitter dal suo App Store, ma non ci dirà perché”, ha riferito il CEO di Tesla.

La presunta minaccia di Apple è arrivata dopo che Musk ha chiamato la società Big Tech per aver interrotto la maggior parte della sua pubblicità su Twitter, chiedendo al CEO di Apple Tim Cook di valutare la questione.

I tweet hanno generato una discussione sugli apparenti poteri di monopolio aziendale di Apple, con Musk che si chiedeva chi altro la società avesse censurato.

Ha anche condotto un sondaggio chiedendo se Apple dovesse rivelare ai consumatori tutte le sue azioni di censura e ha continuato a esporre una tassa segreta del 30% che secondo quanto riferito Apple aggiunge a tutto ciò che viene venduto sul suo App Store.

In un altro aggiornamento di Twitter, Musk ha condiviso un meme che mostrava che preferiva entrare in guerra con Apple piuttosto che pagare la sua tassa segreta del 30%, che avrebbe avuto un grande impatto sulla redditività di Twitter.

Le minacce di Apple arrivano quando Musk ha promesso di offrire l’amnistia agli utenti sospesi e ripristinare gli account vietati questa settimana.

Gli analisti affermano che la mossa per ripristinare gli account vietati potrebbe entrare in conflitto con le regole delle app di Apple e Google, secondo CNBC.

Nel caso in cui Apple e Google rimuovano l’app di Twitter dai suoi store, Musk lo ha fatto ha lanciato l’idea progetterebbe il proprio smartphone per aggirare gli sforzi di censura aziendale.

Nel settembre 2018, Apple RIMOSSO L’app per telefono di Infowars dal suo App Store dopo inizialmente consentendo all’app di rimanere su piattaforma. La rimozione non ha interessato gli utenti che avevano già scaricato l’app, tuttavia non ha consentito ulteriori aggiornamenti dell’app da parte del team di sviluppo.







Source link

Lascia un commento

Leggi anche