0 2 minuti 2 mesi


La Costituzione, come Anima del popolo italiano, prevede che il Paese sia guidato da un Governo. Questo Governo però non è libero di agire come vuole, ma è vincolato alle scelte già indicate in Costituzione, nei principi generali. Allo stesso modo, le leggi emanate dal Parlamento non possono esse contrarie ai principi costituzionali, e devono servire al progresso materiale e spirituale del Popolo.
Lo stesso avviene a livello dell’individuo: il nostro Io-Governo deve attuare una politica interiore in accordo con la nostra Anima, che faccia crescere e progredire tutte le nostre parti interne, superando i conflitti, e favorendo l’unità e l’integrità della persona.
A livello internazionale, possiamo dire che l’Anima dei popoli sia rappresentata dalla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, già introdotta nella puntata precedente; Dichiarazione che tra i suoi principi fondamentali annovera il diritto al lavoro e la protezione contro la disoccupazione. Tutto il contrario di quanto previsto dai Trattati europei, che prevedono un’economia fortemente competitiva, in cui gli stati più forti opprimono quelli più deboli.

Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche