0 3 minuti 1 mese

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


L’esperto di diritto costituzionale Alan Dershowitz si è unito a Rose Unplugged Radio KDKA giovedì per discutere del raid senza precedenti dell’FBI nella residenza di Trump in Florida.

Quasi 3 dozzine di agenti federali sono scesi lunedì mattina a Mar-a-Lago e hanno frugato nella residenza di Trump senza che nessuno degli avvocati dell’ex presidente fosse presente.

Merrick Garland giovedì ammesso ha approvato personalmente l’irruzione nella casa di Trump.

“Ho personalmente approvato la decisione di chiedere un mandato di perquisizione”, ha detto Garland.

TENDENZA: VIDEO ESCLUSIVO: Intervista a Jim e Joe Hoft di The Gateway Pundit L’avvocato di Trump Christina Bobb che era a Mar-a-Lago durante il raid

Giovedì l’avvocato Alan Dershowitz ha chiesto: “Perché hanno tenuto fuori gli avvocati? Di cosa hanno paura? Cosa nascondono? Perché non fai venire gli avvocati alle ricerche? Perché non lasci videoregistrare le ricerche in modo che nessuno possa affermare che qualcuno è stato piantato?

Ha continuato: “Questo è il modo in cui dovrebbe essere fatto in America. Oggi non si fa e invece abbiamo giustizia di parte”.

Dershowitz ha confermato che il Presidential Records Act non viene quasi mai utilizzato in un procedimento penale.

AUDIO:

Presidente Trump ricevuto una citazione in giudizio per i documenti in primavera prima che l’FBI di Biden facesse irruzione a Mar-a-Lago questa settimana.

Secondo John Solomon a Just the News, Trump ha ricevuto una citazione dal gran giurì per documenti riservati e ha collaborato pienamente con gli agenti federali che si sono presentati nella sua residenza in Florida il 3 giugno.

John Solomon ha riferito che Trump ha collaborato con gli agenti federali e ha persino aggiunto un lucchetto in più per proteggere i documenti nel suo armadietto privato nella sua residenza di Mar-a-Lago.

Trump ha confermato questo rapporto in un post sulla sua pagina Truth Social.

“All’inizio di giugno, il Dipartimento di Giustizia e l’FBI hanno chiesto ai miei rappresentanti legali di mettere un lucchetto in più sulla porta che conduceva al luogo in cui erano conservate le scatole a Mar-a-Lago – Abbiamo concordato. Gli è stata mostrata l’area protetta e le scatole stesse. Poi lunedì, senza preavviso o preavviso, un esercito di agenti ha fatto irruzione a Mar-a-Lago, si è recato nella stessa area di deposito e ha squarciato la serratura che avevano chiesto di installare. Un attacco a sorpresa, POLITICA, e per tutto il tempo il nostro Paese andrà all’INFERNO!” Trump ha pubblicato su Truth Social.

Trump ha fornito volontariamente agli agenti federali i documenti richiesti a giugno, ma l’FBI ha comunque fatto irruzione nella sua casa due mesi dopo.





Source link

Lascia un commento

Leggi anche